Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Ontario: alla fiera del bestiame crudeltà inimmaginabili

[VIDEO] Ontario: alla fiera del bestiame crudeltà inimmaginabili

Le autorità dell’Ontario hanno sporto denuncia per crudeltà animale nei confronti del responsabile e di sette dipendenti della fiera degli animali dell’Ontario, dopo che alcuni video sotto copertura girati dagli attivisti per i diritti animali hanno mostrato i lavoranti prendere a calci, lanciare e colpire brutalmente gli animali in vendita.

Il video delle violenze, girato dall’associazione losangelina Mercy For Animals e poi inviato all’Associated Press, riprende i dipendenti della Ontario Livestock Sales mentre calpestano maiali e prendono a calci per farli muovere lungo uno stretto corridoio. Vi sono poi emù percossi e cuccioli di capra e pecora trascinati per il collo e per le zampe posteriori.

Un momento delle riprese mostra due lavoranti trascinare per le orecchie una pecora malata e incapace di camminare, e poi lanciarla nel retro di un furgone.

Dopo aver visionato i filmati, le forze dell’ordine hanno denunciato sia il responsabile della fiera, Horacio Santorsola, che i suoi dipendenti.

Nessuno degli accusati è detenuto in custodia cautelare ma la data della prima udienza è già stata fissata per prossimo 20 luglio. Gli aguzzini rischiano una multa di 1000 dollari e la reclusione in carcere fino ad un anno.

Chiamato a difendersi dalle accuse, Santorsola ha dichiarato che le accuse sono “esagerate” e che lui e i suoi dipendenti “non hanno fatto nulla di sbagliato”. Ha poi proseguito sostenendo che quelle modalità sono normali con gli animali e che l’investigazione è “una stronzata. Come li devi prendere? Non hanno il guinzaglio. E scappano, credetemi. Scappano”.

Certo che scappano, vista l’alternativa nessuno resterebbe immobile.

Non è la prima volta che l’Ontario Livestock Market viene accusato di brutalità. Già negli anni passati molti testimoni avevano parlato di animali gravemente malati in vendita e di brutalità perpetrate nei loro confronti.

Il video mostrato alle autorità, in ogni caso, è stato più che sufficiente perché le accuse partissero immediatamente.

Le forze dell’ordine si sono basate sulle opinioni di alcuni veterinari scelti come consulenti per definire quali azioni possono essere considerate violente. I professionisti interpellati hanno definito il trattamento degli emù, dei maiali, delle capre, delle pecore e delle mucche: “Brutalmente improprio”.

Una dei veterinari, Holly Cheever, ha dichiarato: “Se lo stesso trattamento venisse inflitto ad un cane o ad un gatto, tutti ne sarebbero oltraggiati. Anche gli animali destinati alla macellazione dovrebbero essere trattati con cura e protetti dall’abuso. E questo è chiaramente un abuso. Trascinare animali che non sono in grado di sostenersi sulle zampe, lanciare cuccioli sul pavimenti, lasciarli a boccheggiare e a morire: è difficile definire cosa non sia un abuso dal momento che i filmati sono spiacevoli dall’inizio alla fine”.

Il sito web della Ontario Livestock Sales racconta che le vendite vengono tenute ogni martedì e riguardano bovini, cavalli, capre, maiali e animali esotici. La struttura, fondata nel 1936, vende qualcosa come 1300 animali alla settimana. Questi numeri possono dare una vaga idea dell’entità degli abusi e del tempo da cui vengono probabilmente perpetrati.

Se non fosse stato per il video girato da Mercy for Animals, le violenze sarebbero continuate in un silenzio assordante, spezzato solo dalle urla degli animali. Urla che ben pochi vogliono ascoltare.

Di seguito, il video girato da Mercy for Animals.

Nella foto: bestiame vittima di abusi (repertorio. Fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

10 Commenti

  1. Bisognerebbe fare a quelle merde di persone le stesse e identiche cose!!! Fargli capire cm ci si sente! Ste povere bestiole oltre a finire come finiscono devono pure subire maltramenti da parte di persone ke nn meritano nemmeno di esistere!!!

  2. La civiltà di una nazione, del singolo, si vede dal modo in cui tratta gli animali.
    (Gandhi)

  3. gli umani devono discendere da qualche rifiuto alieno! sono troppo cattivi!! e si considerano superiori!! in cosa??????????

  4. DEVONO PRENDERE FUOCO STE MERDE!
    A MORTE!

  5. Perchè in questo mondo deve esistere tanta violenza nei confronti degli animali??? mi chiedo è già tremendo per come vivono se poi li si maltratta è ancora peggio,a questi animali cioè tutti gli animali di allevamento gli vogliamo dare una giusta vita!! penso sia il minimo nei loro confronti visto che purtroppo hanno il destino segnato.Mi chiedo perchè non possono essere allevati come una volta all’aperto con cibi sani insomma in modo sano per loro e poi perchè si lascia che queste cose accadano che questi immondi uomini facciano del male in quel modo perchè!!! Mettete le telecamere obbligatorie in ogni allevamento il primo stronzo che commette cose cosi va sbattuto fuori a calci nel culo e segnalato e non verrà preso in nessun altro allevamento non è difficile!!!Basta crudeltà nei loro confronti basta!!! (sono 9 mesi che non mangio più carne e sono felice)

  6. purtroppo no, solo un anno di carcere, al massimo…

  7. NON HO PAROLLE…:-(

  8. IL GENERE UMANO è UNA RAZZA MALEDETTA. A MORTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. non guarderò mai e poi mai il video. mi basta la descrizioni riportata qui sopra..del resto cosa ci si può aspettare? chi commercia gli animali come oggetti, li tratterà alla stessa maniera…

  10. gennaro stammati

    PENA DI MORTE

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com