Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / Canada: maiali OGM non servono più. Animalisti: lasciateli vivere [PETIZIONE]

Canada: maiali OGM non servono più. Animalisti: lasciateli vivere [PETIZIONE]

Martedì scorso, l’associazione animalista Farm Sanctuary ha chiesto alla Università di Guelph di salvare la vita di sei maiali transgenici condannati a morte perché non più necessari. L’università, tuttavia, ha risposto che “l’adozione non è un’opzione che verrà presa in considerazione”.

“Abbiamo moltissime offerte generose e piene di buone intenzioni da parte di persone e gruppi pronti ad aiutarci per trovare casa a questi maiali. Sfortunatamente, non c’è alcuna possibilità che questo avvenga”, ha dichiarato il professore universitario Richard Moccia, vicepresidente associato per la ricerca che ha coinvolto i maiali.

Gli animali erano stati creati in collaborazione con l’azienda Ontario Pork, con l’intenzione di “produrre” maiali meno inquinanti per l’ambiente (?) destinati al consumo umano. I maiali avrebbero dovuto entrare a far parte del Canadian Environmental Protection Act, ma ogni prospettiva è decaduta quando la Ontario Pork ha ritirato la sua disponibilità (e i suoi fondi) questa primavera.

Nel frattempo, però, i maialini erano già nati. Creature viventi e senzienti trattati alla stregua di prodotti inanimati tanto dalla ricerca quanto dall’industria.

Quello che accadrà ora è che tutti verranno uccisi – a meno che l’Università non riesca a trovare rapidamente un nuovo partner commerciale per il suo progetto di ricerca.

I ricercatori hanno finora modificato geneticamente i maialini inserendo il batterio della Escherichia Coli attaccato al DNA di un topo direttamente all’interno dei loro cromosomi. Come risultato, i maialini producono un enzima che li aiuta a digerire il fosforo contenuto nelle granaglie e a ridurre la sua presenza nelle feci. Il fosforo viene normalmente utilizzato come fertilizzante, ma d’altro canto aumenta la produzione di alghe nell’acqua.

“Siamo legalmente obbligati a mantenere gli animali in condizioni di stretto confinamento, e il protocollo proibisce espressamente di metterli a disposizione al termine delle ricerche”, continua Moccia, utilizzando un linguaggio pulito, formale, per dire che per questi animali non esiste alcuna possibilità di salvezza. “La donazione, l’adozione o il trasferimento degli animali significherebbe un’infrazione al protocollo e alle regolamentazioni canadesi”.

Bruce Friedrich, direttore per le iniziative strategiche di Farm Sanctuary, obietta che non esiste in realtà alcuna legge che proibisca di lasciare liberi gli animali. E che, semmai esistesse, questi esemplari dovrebbero essere passibili di esenzione.

Sembra che l‘università sia preoccupata che i maiali OGM possano accoppiarsi e riprodursi con maiali domestici o cinghiali, o che vengano macellati per la carne. Ovviamente Farm Sanctuary ha offerto una soluzione molto semplice: sterilizzarli e affidarli a famiglie che non hanno alcuna intenzione di macellarli.

“I maiali sono individui molto interessanti che hanno gli stessi bisogni comportamentali, capacità cognitive ed emozionali e gamma di personalità che normalmente riscontriamo nei cani e nei gatti”, spiega Friedrich. “Per la stessa ragione per cui queste persone non ucciderebbero sedici cani perfettamente sani al termine di una ricerca, chiediamo loro di prendersi la responsabilità della vita di questi animali che loro hanno messo al mondo. Chiediamo che, anziché ucciderli, diano loro la possibilità di vivere il resto della loro vita all’aria aperta, nel sole, facendo bagni di fango. Semplicemente essendo maiali”.

È possibile, per chi lo desidera, firmare una petizione per chiedere all’Università di Guelph di non uccidere questi maiali: la trovate qui.

Nella foto: maiali (repertorio. Fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. ciao antonio, a noi funziona. prova col link diretto: http://www.thepetitionsite.com/438/400/334/dont-kill-the-enviropigs/

  2. non riesco a firmare la petizione. premo su qui e non succede niente

  3. Dovrebbero vivisezionare uno l’altro questi disgraziati.

  4. da quando inquinano????

  5. Non mi riconosco piu’in questa razza!!!mi vergogno di essere ,un essere umano…

  6. gennaro stammati

    PENA DI MORTE

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com