Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Il terremoto nel centro-nord ha causato un’ecatombe di rondini

Il terremoto nel centro-nord ha causato un’ecatombe di rondini

Un’intera generazione di rondini e rondoni non c’è più: è stata uccisa dal sisma che ha scosso mezza Italia tra sabato e domenica scorsi.

Come già accennato nelle news date nei giorni scorsi, è difficile quantificare le perdite di vite animali a causa del terremoto. Mano a mano che i giorni passano, tuttavia, le vittime aumentano e i danni si specificano.

È notizia di ieri che rondini e rondoni che avevano da poche settimane raggiunto il nostro Paese sono stati annientati nella bassa modenese e ferrarese a causa dei crolli provocati dalle forti scosse. A spiegarlo all’ANSA, che pubblica la notizia, il Responsabile del Centro di Recupero Fauna Selvatica Il Pettirosso di Modena, Piero Milanin: “Sono venuti giù i palazzi dei centri storici, chiese e torri, i merli del castello. Tutti punti privilegiati dalle rondoni e dai rondoni per nidificare. Ed è successo in un periodo in cui le uova sono già state deposte oppure sono appena nati i piccoli. Il terremoto ha poi sorpreso gli animali mentre dormivano. Sono rimasti tutti lì sotto”.

È stato soltanto grazie al buon cuore di alcuni cittadini se una piccola minoranza di queste vittime silenziose sono state soccorse. Si tratta di una decina soltanto tra rondoni e rondini che sono stati portati al Centro Il Pettirosso, in una sorta di solidarietà tra terremotati: “La cosa bella è che ci hanno chiamato persone vittime del terremoto. Anche se sono sfollati e hanno problemi ben più gravi, hanno comunque pensato a salvare le rondini”.

Intanto, gli allevatori di bovini lamentano: per lo spavento, le mucche producono il 25% di latte in meno. La preoccupazione non è, naturalmente, per il disagio psicologico di questi animali, ora terrorizzati da ogni minima vibrazione e sofferenti di insonnia. Il danno è esclusivamente economico: “Per noi sono, ogni giorno, 4 quintali di latte in meno al caseificio. Cioè 350 euro in meno al giorno”, specifica un allevatore di Medolla, nel modenese.

Nella foto: rondini (repertorio. Fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. gattoincazzato

    Che vadano a fanc**o, gli allevatori.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com