Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Michael Clarke Duncan: da vegetariano sono più forte

[VIDEO] Michael Clarke Duncan: da vegetariano sono più forte

Lo abbiamo conosciuto e ammirato ne Il Miglio Verde. La stazza possente, la voce bassa e profonda, gli occhi gentili. Michael Clarke Duncan è un eccellente attore e una brava persona, che condivide molto del personaggio di John Coffey nella vita vera.

L’attore, nominato all’Oscar proprio per il suo ruolo nel film tratto dal romanzo di Stephen King, è diventato vegetariano tre anni fa e la sua vita è cambiata.

Un tempo piagato da varie malattie e grande mangiatore di carne, Duncan è entrato ora nella schiera dei divi di Hollywood che hanno scelto un’alimentazione priva di carne. Una schiera a cui appartengono già moltissimi volti noti: Woody Harrelson, Forest Whitaker, Brad Pitt, Joaquin Phoenix, Alicia Silverstone, Casey Affleck, Alec Baldwin e tanti altri.

In quest’intervista realizzata per PETA Michael spiega cosa ha fatto scattare, nella sua mente, il famoso “interruttore” e come una dieta priva di carne sia benefica per il corpo e per l’anima, per sé e per gli altri.

“La cosa più bella dell’essere vegetariano, per me, è non fare male a nessuno”.

Per Michael, il documentario Meet Your Meat è stato illuminante: “Spendevo migliaia di dollari in carne, ne mangiavo moltissima e me la facevo persino consegnare a casa”, racconta lui, “ma non avevo idea di cosa ci fosse dietro quello che mi finiva nel piatto. Dopo aver visto quel documentario ho svuotato il frigo di tutto il carne e il pesce che avevo e l’ho regalato. Non ne volevo più attorno”.

L’attore, che vive felicemente con sei gatti e due cani, si definisce un grande amante degli animali e ritiene che la sua scelta sia definitiva: “Io amo gli animali. Non credo che sarò mai più in grado di mangiare carne in tutta la mia vita”.

Se qualcuno si chiedesse se la sua impressionante stazza abbia subito un tracollo con il cambio di dieta, la risposta è no.

“Non dico di essere perfetto, ma sono molto, molto più sano di prima. Ho perso alcuni chili in eccesso e sono decisamente più forte. In effetti rifletto su come alcuni tra i più forti e possenti animali al mondo siano, in realtà, erbivori”, ride, “Diciamo che prendo ispirazione da loro”.

Duncan spiega di assumere proteine in quantità più che sufficiente da legumi, cereali, verdura e frutta fresca, da frutta secca e tofu – in maniera del tutto analoga a quella di altri atleti vegetariani e vegan, come Ricky Williams, Mac Danzig e Daniel Bryan, solo per citarne alcuni.

E, da esperto di body building quale è, sfata alcuni miti vecchi di anni.

“Non crediate di dover mangiare queste bistecche giganti per ottenere tutte le vostre proteine. Le proteine che immagazzinate dai legumi, dalla frutta fresca e dalla verdura durano di più, e ne ricaverete più forza di quanta non ne otterreste da un chilo di carne”.

Ecco la sua testimonianza per PETA e, a seguire, il documentario Meet Your Meat.

Nella foto: Duncan nel manifesto PETA (fonte).


© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

21 Commenti

  1. cara mady, non si prende il cancro ai polmoni solo con il fumo,e il cancro al fegato solo se hai bevuto alcool e non centra nulla il fatto che il corpo possa subire degli schock se cambia da un giorno all’altro l’alimentazione, anzi tanto di guadagnato, come per me

  2. Non c’è solo l’aspetto nutrizionale da tener conto, quello influisce ma c’è anche un altro aspetto importante da tener conto, quello se si può chiamar cosi ” comportamentale”, ma qui si aprirebbe una parentesi troppo lunga

  3. quali domande? sei arrivato qui sfottendo, a “trollare”, per tua stessa ammissione (un medico, SE è questo che sei davvero, dovrebbe avere di meglio da fare, sia in termini di etica che di comportamento) quindi di voglia di instaurare un dialogo ce n’è meno di zero. E ora vai pure a sostenere che gli “animalisti” sono tutti stronzi perché non hanno voglia di farsi prendere per il culo da uno che ha tempo per fare del sarcasmo poco intelligente su un uomo che è appena morto. Saluti.

  4. Si ma rispondere alle mie domande senza offendere e glissare proprio non vi riesce?

  5. e poi, caro. nessuno ha avuto bisogno di offenderti. parli di ironia? guarda quella di Vincenzo. ti ha annientato senza bisogno di usare UNA parola storta.
    Cresci, dottore!

  6. ah sei pure medico? peggio ancora. un medico che si “vanta” di “trollare alla grandissima” su un sito (anche se non è che ti riesca proprio bene, eh!) e che dall’alto della sua onniscienza esordisce con “e sticazzi la dieta vegetariana se ha funzionato!” ci fa proprio una bellissima figura, superprofessionale, seria e soprattutto competente.
    neanche un cerotto mi farei mettere da te.
    lo scopo lo hai ottenuto in pieno sì: di fare TRE figure di merda in un giorno solo!
    “saludos”, come dici tu! (e non tornare più magari, che abbiamo di meglio da fare, grazie!)

  7. MI spiegate dove sarebbe la figura di merda?Io, come medico (eh già cari), sostengo che una dieta sana ed equilibrata, dotata di fonti di proteine animali e vegetali, nonchè carboidrati, lipidi, oligoelementi, macroelementi, vitamine e quant’altro, sia di gran lunga meglio (per un aniamle onnivoro come l’uomo) di una dieta solo carnivora, solo vegetariana o, ancora peggio, vegana (la quale peraltro richiede l’assunzione di elementi nutritivi extra dieta…). Se uno, come al solito, è contro le vostre idee e ve lo fa notare con un po’ di ironia (che voi non riuscite a cogliere), vi scagliate ad insulti (la stupidità, cari admin di all4animals, la lascio di vostra esclusiva competenza) senza ottenere nient’altro che il nulla cosmico…per fortuna la rete è popolata più da persone ignoranti (nel senso che ignorano) che da veri studiosi e scienziati che si occupano seriamente della salute di uomini e animali…
    Saluti…scopo ottenuto in pieno…

  8. Vedi Mady, il fatto che anche chi ha un comportamento sano possa ammalarsi non giustifica averne uno scientificamente e statisticamente provato essere nocivo. E’ tutta una questione di percentuali: chi si ammala di cancro ai polmoni per il 90% è un fumatore. Se uno è intelligente capisce, altrimenti se ne infischia dei dati e fa quello che gli pare. Lo stesso dicasi tra l’avere una dieta salutare e non.

  9. guardalo come si giustifica! anche la stupidità accorcia la vita, sai? questa tua precisazione è l’ennesima conferma che le trollate bisogna saperle fare. e tu, caro andrea, non sei capace. povero!

  10. è inutile che cerchi di ripiegare con il “ve l’ho fatta”, hai fatto proprio una figura di merda. anzi, due: questa è la seconda! quando ne si fa una, si tace, non si apre di nuovo la bocca togliendo ogni dubbio in merito alla propria idiozia (come se ce ne fosse bisogno).

  11. Ah…creco che idrocarburi incombusti, diossina, PCB, pesticidi, fertilizzanti non organici e quant’altro facciano più male di una bella fiorentina al sangue ogni tanto…

  12. Trollati alla grandissima…e come al solito aggredite chi fa del sarcasmo…mangiare un po’ di tutto perchè l’uomo è onnivoro, questa pè la ricetta per una sana e lunga vita! (Ah, in famiglia, di onnivori più tendenti al carnivoro, ho record di 98, 96, 87 e 96 anni come età della dipartita di zii e prozii….)
    Saludos!

  13. conosco una persona che in vita sua non ha mai fumato e ha un cancro al polmone, la stessa non ha mai bevuto alcool e ha un cancro al fegato e per non farsi mancare niente ha pure un cancro all’intestino…….o è sfiga pura o anche le continue asserzioni che questo fa male e quest’altro pure non sempre sono perfette. Premetto che io sono astemia e ho smesso di fumare da 4 anni ma non demonizzo chi vive a modo suo

  14. purtroppo, quando arriva il tuo momento, vegetariano o carnivoro, devi andartene, il mio non è sarcasmo, ci mancherebbe, è solo una constatazione, muoiono degli atleti di poco più che vent’anni e non centrano le diete, basta una malformazione mai scoperta e te ne vai.Certo che non si deve passare ad una dieta completamente assente di ciò che il nostro corpo è abituato in un solo colpo, bisogna fare tutto gradatamente

  15. Scusami Andrea ma sei un genio. Il tuo ragionamento quindi sfata tranquillamente il falso mito che il fumo provochi il cancro. Difatti ci sono tante persone che hanno fumato per più di cinquant’anni, poi hanno smesso per qualche anno e si sono ammalate di cancro; seguendo il tuo illuminato sillogismo ciò vuol dire che non sono stati i cinquant’anni di fumo a causare il cancro ai polmoni, dato che ormai erano passati anni… Sei la fierezza di Aristotele, si starà rivoltando nella tomba per la voglia di conoscerti (e probabilmente di urlarti in faccia “SVEGLIA!!! DAI CAZZO!!! 2+2=4!!! CI SEI O CI FAI??”)

  16. Vegetariano da 23 anni e non tornerò mai più indietro!!!
    Arrivederci Michael, ci si vede dall’altra parte.

  17. sei veramente triste…se per te l’unico modo per essere considerato è questo mi spiace veramente per te! siamo di fornte alla morte di una brava persona e l’unico commento che ti esce è questo? io se fossi in te mi vergognerei…

  18. e sticazzi quanto ha funzionato la dieta carnivora per 51 anni! sveglia! solo un povero di spirito, di cultura e di senso comune può uscirsene con una cazzata del genere. complimenti per la figura “da cioccolataio” che hai appena fatto.

  19. E’ morto a 54 anni dopo un attacco cardicao….e ‘sticazzi la dieta vegetariana se ha funzionato!

  20. è vero ,da seguire com’ essempio ,non mangiare carne non vuole dire ammalarsi o essere dèboli semplicemente si vive meglio,anche io da tre anni faccio lo stesso ,e posso dire che HA RAGIONE!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com