Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Arrivano anche in Europa i Cat Café: il primo è a Vienna

[VIDEO] Arrivano anche in Europa i Cat Café: il primo è a Vienna

I Cat Café, ossia le caffetterie in cui sono ospitati gatti a far compagnia agli astanti, sono tipiche del Giappone. Ma stanno arrivando anche in Europa. Ed è Vienna, in Austria, a detenere il titolo di prima città europea ad ospitare una struttura di questo tipo.

Café Neko (Neko significa proprio gatto, in giapponese) ha aperto i battenti dopo ben tre anni di negoziazioni con le autorità cittadine.

A far da chaperon ai clienti, sei gatti tutti provenienti dai rifugi: Moritz, Luca, Haru, Momo, Sonia e Thomas.

I clienti di Café Neko hanno la possibilità di sorseggiare un tè, rilassarsi e scaricare le tensioni della giornata accarezzando e giocando con i felini. I gatti, naturalmente, hanno spazi privati ai quali possono accedere senza timore di essere seguiti, e ceste, cucce e tiragraffi in tutta la caffetteria.

Inevitabile che attirino completamente l’attenzione degli astanti.

La proprietaria dell’esercizio, la signora Takako Ishimitsu, spiega che Café Neko è una splendida soluzione non solo per chi cerca la pace zen che tipicamente si riscontra relazionandosi con un enigmatico felino, ma anche per chi vorrebbe un gatto e per i motivi più disparati non può tenerlo.

“Avevo molte idee, e quella del cat café era veramente la più semplice da realizzare. Allo stesso tempo, so di fare qualcosa di buono per i rifugi di Vienna che supporto da anni”.

Il primo cat café al mondo aprì in Taiwan nel 1998 ed ebbe immediatamente un grande successo soprattutto con i turisti giapponesi. Non a caso, il secondo venne inaugurato proprio nella città nipponica di Osaka e ad oggi, in tutto il Giappone, ve ne sono ben 39.

I cani, ovviamente, non possono entrare in nessuna di queste strutture, né a Vienna, né altrove.

In Giappone il trend è ormai così ben calibrato da vantare persino caffetterie “a tema nel tema”, ossia che ospitano solo gatti neri, gatti grassi, razze rare oppure trovatelli.

Tuttavia, il futuro di questa moda potrebbe essere a rischio a causa del cambio di una legge nel Paese del Sol Levante, secondo la quale i locali dovrebbero chiudere non più alle 22 ma alle 20.  I proprietari delle caffetterie spiegano che i gatti dormono tutto il giorno e cominciano ad essere attivi solo alla sera, quando i clienti arrivano per farli giocare. Si preoccupano di come si prenderanno cura dei loro animali se gli affari dovessero precipitare.

Intanto, comunque, Vienna pare felicissima della nuova iniziativa e Café Neko sta beneficiando di un successo strepitoso.

Di seguito, il video della BBC sull’argomento.

Nella foto: uno dei mici di Café Neko, a Vienna (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. se questa mercificazione degli animali servisse ad una migliore educazione ….. ben venga…

  2. Lo voglio a Milano… anzi… lo apro io 😀

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com