Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / La foto dei koala uccisi che ha sconvolto l’Australia

La foto dei koala uccisi che ha sconvolto l’Australia

È quella che vedete in apertura di articolo la fotografia che, in questi giorni, sta sconvolgendo l’Australia. L’immagine, pubblicata da National Geographic, mette in mostra tutta l’incapacità della nazione di tenere al riparo il suo animale simbolo: il koala.

La foto è stata pubblicata nell’edizione di maggio del famoso magazine. A scattarla, il fotografo Joel Sartore che ha deciso di immortalare i corpi senza vita degli animali uccisi dalle auto in corsa, dai cani e dal fino spinato – proprio in un momento in cui lo stesso governo australiano ha deciso di includere il koala tra le specie “vulnerabile” (ne avevamo parlato qui).

La fotografia è stata scattata in una clinica veterinaria del Queensland quando lo stesso staff della struttura ha espressamente chiesto di mostrare al mondo la sorte dell’animale che, per tutti, rappresenta proprio l’Australia.

“In particolare è deprimente il dettaglio del cucciolo morto tra le braccia della sua mamma, senza vita anch’essa”, ha dichiarato Sartore. “E l’ho visto accadere molte volte. Li ho visti morire sui tavoli operatori. Una cosa molto triste”.

“I koala che vedete in questa immagine rappresentano gli esemplari uccisi in una sola settimana e portati soltanto in questa clinica. Molte di queste strutture non vogliono che queste foto vengano rese pubbliche, perché la gente penserebbe che è colpa loro se gli animali sono morti. Ma non è così. La colpa è tutta nostra”.

La dichiarazione di vulnerabilità dei koala espressa il mese scorso da parte del Ministro australiano Tony Burke impone nuove regole in merito alla salvaguardia degli animali, come lo sviluppo di strutture atte ad ospitarli e la condanna di qualunque disturbo al loro habitat naturale.

“Il koala è un animale icona per l’Australia ed è molto amato dalla comunità. È stata proprio la gente a dirmi, molto chiaramente, di volere che sia protetto per le future generazioni”, ha dichiarato il ministro.

I conservazionisti stessi sono concordi nel definire questa specie in pericolo a causa della perdita di habitat naturale, incidenti stradali, attacchi da parte dei cani e malattie. La popolazione dei koala, sta drammaticamente diminuendo in molte zone dell’Australia.

Ci piacerebbe che la nazione avesse lo stesso riguardo nei confronti di altre specie, diverse da questa ma non per questo meno meritevoli di attenzione, come i rospi e i canguri. Ma per loro, a quanto pare, sono in programma solamente estesi massacri. Se volete sapere come l’Australia tratta i suoi canguri, leggete questo contributo. Per quanto riguarda i rospi, invece, vi rimandiamo a questo articolo.

Foto: l’immagine del National Geographic che ha sconvolto l’Australia (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. l’Australia è talmente grande e vasta che non riesce a tutelare queste creature meravigliose? non ci credo. credo solo che si sono impazziti anche lì, stanno diventando delle persone schifose anche lì, che non rispettano gli animali.

  2. gennaro stammati

    PENA DI MORTE

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com