Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Navarre il lupo sta meglio, la libertà si avvicina

[VIDEO] Navarre il lupo sta meglio, la libertà si avvicina

Navarre, Navarre. Sei tanto amato e neppure lo sai. Ed è meglio così, perché più la nostra specie ti sta distante, meglio è.

Navarre il lupo, ve lo ricordate? Di lui abbiamo parlato tanto: del suo ritrovamento nel fiume Limentra, della semi-paralisi causata dalle decine di pallini da caccia nella schiena, della respirazione bocca a bocca per salvarlo, dell’uovo crudo preso dalle mani di un essere umano perché faceva fatica a mangiare, dei primi passi mossi nella neve, delle telecamere che lo sorvegliavano senza invadere la sua privacy.

Da quanto Navarre è stato portato in salvo sono passati circa quattro mesi. Le sue condizioni hanno tenuto gli amanti degli animali col fiato sospeso per lungo tempo.

Ora, finalmente, si può dire che il lupo sta davvero meglio, tanto che il Centro Tutela e Ricerca Fauna Selvatica di Monte Adone, a Sasso Marconi (BO), gli ha messo a disposizione un’area verde che occupa ben 1200 metri quadri.

Il territorio dedicato a Navarre include un bosco, un grande prato, un rifugio ricavato tra le rocce e una vera, autentica sorgente che il lupo potrà utilizzare per abbeverarsi. In questo spazio Navarre si riabituerà a convivere con il suo corpo ancora acciaccato, riprenderà forza e confidenza con territori più ampi e, sostanzialmente, si preparerà alla libertà vera e propria.

Il tutto sotto l’occhio vigile delle telecamere che lo tengono monitorato e lo proteggono senza sosta (e soprattutto senza infastidirlo).

Rispetto a un paio di mesi fa, Navarre sta decisamente meglio e si mostra curioso e reattivo. Ultimamente è molto impegnato a esplorare il suo nuovo ambiente e, se si sente minacciato, va subito a nascondersi in alcuni nascondigli che ha individuato, rendendosi invisibile. Esattamente come dovrà fare quando tornerà libero.

Navarre sta reimparando a comportarsi da lupo ma prima di essere lasciato andare è necessario che il tono muscolare perso in questi mesi di convalescenza venga totalmente recuperato, perché il lupo deve poter correre, fuggire, cacciare – altrimenti non potrà sopravvivere. E, a Dio piacendo, non dovrà mai più incontrare nessuno della nostra specie.

Di seguito, un video che mostra le condizioni di Navarre due mesi fa.

Nella foto: Navarre.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Queste news su Navarre mi fanno felice, gli auguro di tornare presto alla sua vera vita, anche grazie al vostro
    aiuto, e spero con tutto il cuore che non incontri mai più umani, o almeno “certi” umani!!!!
    good luck Navarre <3

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com