Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Svizzera: abbandonano 50 caprette. I comuni decidono di abbatterle

Svizzera: abbandonano 50 caprette. I comuni decidono di abbatterle

I Comuni svizzeri di Poschiavo, Soazza e Mesocco hanno deciso di abbattere 50 caprette abbandonate e inselvatichite. In pratica, l’errore degli uomini viene – come sempre – pagato dai più deboli tra i deboli, tra i più indifesi tra gli indifesi: gli animali.

È Geapress a dare la notizia di queste poche decine di caprette che, abbandonate a sé stesse dai loro proprietari, sono riuscite a reimparare l’arte di sopravvivere soltanto per rischiare di essere fucilate dai guardacaccia.

Addirittura, Geapress segnala che il Comune di Poschiavo, a pochi passi da Sondrio, avrebbe già iniziato con l’abbattimento.

Ora il gruppo animalista svizzero Offensiva Animalista sta cercando di fare il possibile per evitare quest’ennesima, inutile strage ai danni di chi, con gli abbandoni, non c’entrerebbe davvero nulla – se non ne fosse vittima.

L’associazione sta invitando i cittadini a scrivere alle cancellerie comunali di Poschiavo, Soazza e Mesocco per chiedere alle autorità di valutare una soluzione diversa per gli animali. E, naturalmente, di perseguire chi le ha abbandonate – invece di prendersi cura di loro.

Secondo Offensiva Animalista non è la prima volta che si procede ad abbattimenti totalmente non necessari. In Svizzera, accade regolarmente ogni volta che orsi o lupi fanno la loro apparizione. Sia gli uni che gli altri, peraltro, si sono estinti sul territorio elvetico proprio a causa dell’uomo.

Giustamente, Offensiva Animalista sottolinea che “sarebbe anche ora di smetterla con questo allarmismo e odio continuo verso tutto ciò che non possiamo controllare”.

Foto: repertorio (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. “In Svizzera, l’estrema destra è attualmente composta principalmente da due formazioni:
    I Democratici Svizzeri (DS), ideologicamente radicali, ma democratici e politici
    Il Partei National Orientierter Schweizer (PNOS).
    Il “Movimento d’Azione Sociale” (MAS)
    La “Destra Sociale Luganese” (DSL)
    I DS sono i discendenti dell’ Action nationale, fondata nel 1961 da James Schwarzenbach. Una delle sue prime campagne fu il lancio dell’iniziativa «contro la sovrappopolazione straniera» che vide Schwarzenbach solo contro tutti in Parlamento. Attualmente, questo partito rivendica, oltre a consuete posizioni dell’estrema destra (sovranità, Identità, Patriottismo etc.), una componente ideologica basata sulla sovrappopolazione della Svizzera e sul conseguente costo sociale derivatone. Hanno al momento un solo rappresentante al Consiglio Nazionale e nessuno al Consiglio degli Stati, ma sono presenti a livello cantonale in alcuni parlamenti.
    Il PNOS, il cui simbolo è una bandiera svizzera con sopra un mazzafrusto, è un partito nettamente più radicale e vicino agli ambienti Nazional Socialisti, più propenso alle manifestazioni che non alla politica tradizionale. Membri del PNOS si sono presentati a elezioni locali e cantonali (BE, AG). Personaggi importanti del PNOS sono già stati condannati a ammende e/o a pene reclusive per aggressione.
    Il MAS nasce a Lugano, in Ticino, nel 2007,[5] ed è il primo movimento di Estrema Destra in Ticino. Una delle “azioni” compiute è quella di racogliere firme per chiudere l’unico centro sociale di estrema sinistra del Ticino, il CSOA Il Molino[6].
    La DSL nasce a Lugano, in Ticino, nel febbraio 2012, con a capo Marco Seitz, ex membro del partito della Destra Borghese Unione Democratica di Centro.[7]”.

    e vergognati, sei davvero un poveretto che deve tirare fuori fatti di 60 anni fa per avere un minimo di argomentazione. detto da uno che arriva da uno stato grande come un nichelino e pieno di nazifascisti, poi, e che si arricchisce ANCHE grazie ai soldi degli italiani, è proprio ipocrita, oltre che realmente ignorante.

  2. Hei teste di cazzo.. fino all’altro giorno voi ITALIANI ammazzavate gli ebrei.. Devo aggiungere altro?

  3. il civilissimo popolo svizzero di merda.

  4. Non riesco a capire quale male possono fare 50 caprette inselvatichite… voglio dire, se si sono riadattate alla natura non mi sembra un dramma tanto da mettere mano ai fucili… ma, si sa, c’è gente per cui il fucile è un estensione del pene… Consiglio a questa gente di lasciar perdere i fucili e compensare comprandosi macchine grosse e potenti, magari se ci va di culo con le macchine grosse (e i cervelli piccoli) si schiantano e smettono definitivamente di rompere gli zebedei al mondo.
    Che stress gli umani.

  5. stammati gennaro

    PENA DI MORTE AL SINDACO SVIZZERO

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com