Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Agrigento: abbattuti i due cani che aggredirono un pensionato

[VIDEO] Agrigento: abbattuti i due cani che aggredirono un pensionato

Sono stati abbattuti dall’ASL veterinaria i due cani che, il 21 aprile scorso, aggredirono un 73enne nell’agrigentino. L’uomo non sopravvisse.

I due animali uccisi erano due cani di razza Corso e sono stati abbattuti a seguito del sequestro sanitario di dieci giorni finalizzato a valutarne eventuali problemi comportamentali. Secondo la ASL, i due cani mostravano “il più alto grado di aggressività” con un “profilo morsicatore” pari a punteggio 3, il massimo. Sono stati eutanasizzati con iniezione letale e il Comune di Campobello di Licata ha obbligato il proprietario alla loro sepoltura.

Niente di fatto, dunque per il percorso di recupero con l’assistenza di esperti di psicologia animale proposto da diverse associazioni animaliste italiane, che si erano rivolte al Ministero della Salute.

Sono stati intanto iscritti due uomini nel registro degli indagati per omicidio colposo: il primo, un 51enne, è il proprietario del terreno in cui erano allevati i cani. Il secondo, un 27enne, era la persona che materialmente li accudiva.

Foto: repertorio (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. molto vero. abbatterli è stata la soluzione più comoda, semplice, economica.

  2. stella cervasio

    Progetto Cane Cittadino, la nostra associazione, collabora con le Asl per il recupero dei cani morsicatori. Nessun cane è morsicatore in assoluto, ma bisogna anche cambiare le cose intorno a loro e le situazioni nelle quali sono, se mordono. Non devono costituire pericolo per le persone ma bisogna aiutare istituzioni e proprietari a sapere che cosa non si deve fare per mettere i cani in condizione di mordere. Ci sono casi in cui l’eutanasia è l’unica strada, ma sono rari. Spesso non ci sono le competenze presso le Asl, per valutare questi casi tragici. Ci vogliono comportamentalisti bravi accoppiati a bravi istruttori e educatori cinofili. Purtroppo anche questi sono rari.

  3. Tanto per cambiare, hanno scelto la soluzione più facile e meno impegnativa: Vergogna, vergogna!!!!

  4. SI GENNARO HAI RAGIONE …I CANI NON HANNO LA COLPA SONO I PADRONI UNICI E VERI COLPEVOLI!!!

  5. Sono contro l’eutanasia sia per gli uomini che per gli animali!!! E’ una pratica assurda e spesso viene utilizzata perché per tanti…è la soluzione più semplice di liberarsi di un essere vivente.
    In paesi come l’Italia i delinquenti che si macchiati di crimini contro animali sono a spasso tranquilli e beati ma quando si tratta di animali che invece hanno ucciso delle persone ( poi bisognerebbe indagare veramente i reali motivi che spingono un cane a mostrare aggressività………!!!)allora la società non sente storie e preferisce CONDANNARLI a morte!!!

    Credo fermamente e lo dico per esperienza personale che nessun cane è cattivo ma se amato e rispettato a dovere difficilmente si ribella al prossimo. Adottare un cane specialmente di taglia grande è un compito che richiede responsabilità e equilibrio e invece non tutti possiedono questi doti!!!

  6. stammati gennaro

    PENA DI MORTE AL PROPRITERIO DEL CANE;I CANI SI POTEVA SALVARE.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com