Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Partito Animalista Europee: Giovanardi grottesco in merito a vivisezione

Partito Animalista Europee: Giovanardi grottesco in merito a vivisezione

Il senatore Giovanardi ha colpito ancora. Dopo aver difeso strenuamente gli allevamenti e dichiarato che due persone dello stesso sesso che si baciano in pubblico sono tanto edificanti quanto qualcuno che fa pipì per casa, decide ora di manifestare il proprio appoggio incondizionato alla vivisezione. Lo fa con parole che, come sempre, risultano tanto leziose quanto totalmente assurde alle orecchie di molti. Di troppi, in effetti.

“Io sto dalla parte di Silvio (Garattini, noto scienziato pro-vivisezione, NdR), Umberto Veronesi e della scienza medica, che spiegano come l’unica alternativa vera alla sperimentazione sugli animali è quella di usare come cavie uomini e donne”.

Il senatore Giovanardi, come sempre, si addentra in argomenti sui quali evidentemente non è beninformato. Diversamente, saprebbe che una grossa fetta di quella che lui definisce “scienza medica” è nettamente contraria alla sperimentazione animale, poiché la giudica fuorviante, inefficace, obsoleta e soprattutto un grande, immane paravento per traffici economici di milioni di euro l’anno. Gli interessi della vivisezione, dunque, sarebbero molto poco etici e decisamente più venali.

Inoltre, il Giovanardi sarebbe anche a conoscenza del fatto che la vivisezione ha provocato, nel corso degli anni, fallimenti eclatanti. Trentacinque tra i tanti sono a questo link. Infine, saprebbe che i farmaci, prima di essere commercializzati, devono comunque essere testati sugli esseri umani.

In ogni caso, le parole di questo politicante pagato con i soldi dei contribuenti sono state sufficienti a provocare una risposta da parte del Partito Animalista Europeo. Risposta che riportiamo integralmente.

“Totalmente false le affermazioni del senatore Giovanardi (PdL), rilasciate ieri alle agenzie, che difende faziosamente, in quanto necessaria, la sperimentazione sugli animali. Evidentemente lo scherano delle lobby farmaceutiche ignora la materia, visto che la sperimentazione animale non è scienza ma una pratica obsoleta non predittiva per il genere umano. La bibliografia scientifica è ormai piena di pubblicazioni che criticano e invalidano la vivisezione ma nessun testo scientifico riporta testimonianze sui benefici della stessa. Il movimento di scienziati che si oppone alla vivisezione sulla base di teorie unicamente scientifiche sta crescendo esponenzialmente e sono sempre più frequenti gli articoli che, su riviste scientifiche prestigiose, muovono pesante critiche a questo metodo di ricerca, alcuni esempi: Journal of the American Medical Association, British Medical Journal, Nature, Annals of Neurology, Le Scienze, The Development of New Cardiovascular Drugs ,Perspectives in Biology and Medicine, Pharmacy International, Lancet, Cancer-causing Chemicals, The Guardian, Occupational Lung Disorders, Toxicology and Industrial Health. La sperimentazione animale è la conferma della connivenza tra le lobbies farmaceutiche e quella classe politica corrotta e senza scrupoli il cui intento è garantire profitto e protezione legale. Nessuna risposta è mai pervenuta dai vivisettori circa i milioni di morti causati dal fumo di tabacco, benzene, fibra di vetro ed amianto , sostanze innocue testate su animali, o circa i disastri farmacologici di Talidomide, Des, Bextra e Vioxx, anch’essi innocui su animali, solo per citare alcuni esempi visto il ritiro dal commercio di oltre 200.000 farmaci. La vivisezione oltre ad essere dannosa rallenta la ricerca scientifica, studi sugli animali avevano previsto che i beta-bloccanti non avrebbero abbassato la pressione sanguigna. Come conseguenza di ciò il loro sviluppo fu bloccato. Persino i ricercatori che praticano esperimenti su animali hanno dovuto ammettere il fallimento di modelli animali di ipertensione al riguardo, ma nel frattempo ci sono state migliaia di vittime di ictus. Si possono senz’altro trovare casi in cui il risultato su una data specie animale, o su più specie, è stato lo stesso ottenuto nell’uomo. Ma lo si è saputo solo dopo. Per saperlo, si è dovuto provare sull’uomo. Sempre e comunque: i test su animali non hanno saputo dare un risultato affidabile a priori. La sperimentazione animale non assolve il compito che le è stato affidato: fornire dei dati utili per tutelare, preventivamente, l’uomo. Grave colposa o dolosa omissione circa i metodi alternativi scientifici che hanno dimostrato totale affidabilità e rapidità dei test con forte riduzione dei costi.

Stefano Fuccelli

Presidente del Partito Animalista Europeo”

Foto: vivisezione (repertorio. Fonte)

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. ahahah bravo già che ha tanto 8interese nella ricerca c animali vivi VADA LUISE NE HA CORAGGIO …FA MALE EH????

  2. quì c’è solo l’ interesi dei soldi …come si fa senza loro ! per certe malatie basta la corrette alimentazione ed un stile di vita sano, x altri sono più complicate per che tutto deriva dal cerevello ,sono anni che studiano senza risultati prendono solo soldi e basta

  3. A parte il fatto che quando Giovanardi da fiato alla bocca è esattamente uguale a quando io do fiato al… vabbè avete capito…
    Ma mi chiedo come la Brambilla possa stare nello stesso partito di questo mentecatto e ancora non essere stata arrestata per omicidio (omicidio… non esageriamo… al massimo uccidendolo potrebe essere accusata di smaltimento non consono di rifiuto tossico nocivo… ma vabbè…). Io proprio non ci riuscirei… a questo punto mi chiedo anche chi dei due mente.

  4. POTETE UTILIZZARE GIOVANARDI COME CAVIA ???????

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com