Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / La produzione di carne è causa fondamentale della morte del pianeta

La produzione di carne è causa fondamentale della morte del pianeta

Secondo questo articolo di Care2, mangiare meno carne, o ancor meglio eliminarla del tutto, produce un’enorme differenza nella tutela dell’ambiente.

Una dieta a base vegetale è consigliata ormai da molti organismi internazionali come la prima e più importante soluzione per diminuire drasticamente il livello di inquinamento generalizzato che ormai affligge il nostro pianeta, ossia la casa di tutti noi – animali umani, non umani e specie vegetali.

A parlarne ormai da tempo sono le Nazioni Unite, il Sierra Club, il Worldwatch Institute, l’associazione Live Earth di Al Gore e persino la FAO – tutt’altro che un organismo genericamente percepito come pro-veg.

Secondo Care2, se anche non avete intenzione di diventare vegetariani, perlomeno sostituire parte della carne che mangiate con cereali, verdure, frutta e legumi può essere un buon inizio.

Al contrario, limitarvi a modificare la fonte della vostra carne (e dunque prestare maggiore attenzione a dove acquistate e al trattamento riservato agli animali macellati, perché di questo si tratta) non cambierà le cose.

Questo interessante dato è stato recentemente ribadito anche dal New York Times, secondo cui non esiste alcuna “carne ecologicamente sostenibile”. Tutta la carne – d’allevamento intensivo, a chilometro zero, biologica – produce sempre e comunque un impatto notevole sull’ambiente.

La produzione di carne è in effetti considerata una tra le cause più importanti del riscaldamento globale, soprattutto a causa della sua produzione di diossido di carbonio e metano.

Allevare animali a fini alimentare è una delle più pesanti fonti di produzione di diossido di carbonio oltre che la causa della produzione del 37% delle emissioni di metano e del 65% di quelle di ossido nitroso.

L’industria del bestiame è ampiamente responsabile della deforestazione, che di fatto distrugge ecosistemi che diversamente assorbirebbero il diossido di carbonio in eccesso.

Secondo il New York Times “L’agricoltura destinata all’alimentazione degli animali equivale al 70% dell’intero settore, e occupa il 30% della superficie planetaria totale. Il risultato è che gli animali allevati per la carne e i derivati sono la maggiore causa della deforestazione. Ad oggi, il 70% di quella che una volta era la foresta amazzonica è utilizzato per queste coltivazioni”.

Inutile precisare che sfruttare queste superfici in questo modo finisce col distruggere l’habitat di una quantità incalcolabile di specie animali.

Anche l’organizzazione ambientalista Live Earth, di Al Gore, riporta che “se tutti mangiassimo vegetariano per un giorno soltanto, nei soli Stati Uniti salveremmo: 100 miliardi di galloni di acqua (sufficienti alla fornitura di acqua a tutte le case del New England per quattro mesi) e circa 70 milioni di galloni di gas (sufficienti ad alimentare tutte le automobili di Canada e Messico, e avanzerebbe anche qualcosa”.

Al di là del cambio climatico, comunque gravissimo, precisiamo che allevare animali per il cibo è la prima causa della perdita degli ecosistemi, dell’inquinamento dell’aria, della diminuzione dell’acqua, dell’inquinamento delle acque e della perdita della biodiversità. L’industria della carne da sola è nella top 3 tra i più significativi fattori di problematiche ambientali, su ogni scala – tanto locale quanto globale – spiega un rapporto delle Nazioni Unite.

Rivalutate le vostre scelte alimentari. Per voi stessi, per gli animali non umani, per il pianeta in cui vivete, che è la casa di tutti. Almeno pensateci.

Nella foto: gli occhi pieni di dolore di un maiale che attende di essere ucciso. A poca distanza, un suo compagno morto (fonte).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. è vero si stà meglio ed è comprovato da studi che il mangiatore di carne è altamente agressivo( come le belve) e il vegetariano ha molta piu tranquilità ed è più sano certe malatie riguardanti all’ alimentazione non ci sono

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com