Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Cina: salvi 505 cani destinati al mattatoio

Cina: salvi 505 cani destinati al mattatoio

Un applauso agli animalisti cinesi, che nuovamente sono riusciti ad intervenire sui viaggi della morte dei cani e a portarli in salvo. Gli animali erano destinati ai mattatoi della provincia di Yunnan, per essere poi venduti a macellai e ristoranti.

Gli attivisti cinesi hanno intercettato il tir che li stava trasportando al macello e l’hanno bloccato su una strada statale: il gruppo sapeva dove sarebbe passato l’autotrasportatore perché la voce si era diffusa sui social network. L’azione  stata immediata ma, sfortunatamente, svariati cani sono stati ritrovati già morti all’interno del camion. La causa è, come sempre accade in questi casi, da attribuirsi alle agghiaccianti condizioni di trasporto degli animali “da carne”.

Racconta in merito un attivista che ha partecipato al blitz: “Erano sistemati in gabbie piccole. Una gabbia poteva contenerne almeno sette o otto. È stata una scena straziante”.

I volontari hanno scaricato i cani ancora vivi e li hanno dissetati e sfamati. Poi, siccome il trasporto degli animali era perfettamente legale, non s’è potuto fare altro che acquistare i cani per 6300 euro circa, in modo da poterli portare via da quell’inferno.

Attualmente si sta cercando di stabilizzare le condizioni di tutti. Poi, con un po’ di fortuna, troveranno una casa dove nessuno vorrà sgozzarli.

Foto: un momento del salvataggio (fonte ExpressNews).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Ma perche’ non la smettiamo? lasciamo vivere tutti gli animali non ne facciamo carne da macello

  2. PENA DI MORTE

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com