Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Heineken sponsorizza i combattimenti tra cani? Non è vero, dice l’azienda

Heineken sponsorizza i combattimenti tra cani? Non è vero, dice l’azienda

Scandalo Heineken: il famoso brand di birra è finito nell’occhio del ciclone per via di una foto che mostra un ring in cui due cani combattono per la vita. E attorno, tra il pubblico, svettano chiare e inconfondibili numerose bandiere con il marchio olandese. 

La foto ha iniziato a girare sui social network qualche giorno fa e ha subito creato una inevitabile tempesta di polemiche: gli animalisti sono indignati, e hanno fatto partire non solo petizioni ma anche insulti all’indirizzo dell’azienda olandese. Particolarmente presa di mira è stata la sua pagina Facebook.

Heineken cerca come può di correre ai ripari e si dichiara “scioccata e delusa per l’accaduto”. Specifica inoltre di “condannare pratiche così cruente nei confronti degli animali” e che un’indagine verrà avviata urgentemente per fare luce sulla vicenda.

Basta poco, alla potenza olandese, per arrivare a capo della faccenda: si scopre infatti che la foto incriminata è stata scattata in Mongolia, alla discoteca Oasis di Ulaabaatar, dove i combattimenti fra cani avvengono con regolarità. 

Nessun fotomontaggio. E allora conviene che l’azienda si giustifichi di nuovo. Lo fa specificando che le “vele” con impresso il marchio di birra “sono visibili perché la sera prima c’era stato un evento promozionale e non si è provveduto a rimuoverli. L’evento non aveva nulla a che fare con gli animali o con i combattimenti”.

Lo scaricabarile è immediato: la responsabilità non è di Heineken, ma del gestore del locale. Con il quale il brand ha già interrotto ogni rapporto evitando qualunque fornitura.

“Questa foto è lontanissima dalle nostre politiche aziendali. Abbiamo sempre portato avanti campagne di comunicazione responsabili. Addirittura non sponsorizziamo nemmeno la boxe”, ha dichiarato il manager di Heineken Italia Alfredo Pratolongo”.

Qual è la verità? Corsa ai ripari per un evento che avrebbe potuto passare sotto silenzio senza ripercussioni per nessuno o sincero stupore? A voi il giudizio.

Ricordiamo comunque che soltanto in Italia i combattimenti tra cani provocano circa 5000 vittime ogni anno, secondo le stime di ENPA,

Nella foto: l’immagine incriminata.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. COSA VUOI DIRE???

  2. brutti schifosi, BOICOTEARE NON COMPRARE COS’ IMPARANO !!!

  3. BOICOTTA LE BESTIE SIETE VOI LE LOCANDINENO EEEEEE!!!!

  4. Boicotta HEINKEN La ditta dice d no e le locandine d k sono Le bestie siete voi

  5. Già, ci mancava anche questa! Roba da matti!

  6. Grazie grazie a Francesca Pisanu, dipendente Heineken che si è interessata subito della cosa e grazie ad Heineken per la decisa presa di posizione!

  7. Basta non bere più Heineken e boicottare pesantemente il marchio. Così, se sono svegli quelli della Heineken fanno causa al locale per danno di immagine e fanno chiudere quella fogna di posto maledetto.

  8. PENA DI MORTE

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com