Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / ENPA si scaglia contro il re Juan Carlos, cacciatore di elefanti

ENPA si scaglia contro il re Juan Carlos, cacciatore di elefanti

Riportiamo a seguire il comunicato stampa pubblicato da ENPA in merito ai recenti fatti di cronaca che hanno coinvolto il re di Spagna, Juan Carlos. Il sovrano, infatti, ama andare a caccia di elefanti. Invece di utilizzare la sua posizione per tutelare, anche soltanto in via formale, una specie che ha disperatamente bisogno di aiuto, contribuisce a sterminarla.

«Sono disgustata e nauseata dal comportamento di Juan Carlos di Borbone, uccisore seriale di animali selvatici, come risulta dalla ampia documentazione fotografica della quale, senza alcun ragionevole perché, il Borbone va fiero.» Inizia così la lettera aperta che il presidente nazionale dell’Enpa, Carla Rocchi, rivolge a Juan Carlos di Spagna con riferimento all’ultima “prodezza” da questi compiuta in Botswana.

«Trovo particolarmente desolante che un re, nel quale all’inizio della propria investitura, erano state riposte tante speranze, le abbia puntualmente e progressivamente disattese a tutti i livelli. Su quello personale, documentato da recenti e non smentite pubblicazioni, non intendo soffermarmi – prosegue Rocchi -. Sottolineo invece la totale inopportunità, soprattutto in un momento di forte crisi per la Spagna, di spendere soldi e distrarre tempo. Per che cosa? Per andare a caccia grossa!!! Forse l’età ormai avanzante del Borbone lo rende nostalgico di stragi venatorie del passato e al tempo stesso impermeabile a una sensibilità più attuale e certamente più vicina al sentire della maggioranza dei suoi concittadini.»

«Voglio credere che a far desistere Juan Carlos da tali anacronistiche e crudeli attività sarà più l’incidente che lo ha colpito – un vero contrappasso – che non un ripensamento rispetto alla insensibilità in materia documentata dai comportamenti di un’intera vita», conclude Rocchi. (16 aprile).

Nella foto: Juan Carlos accanto a un elefante ucciso.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Non esistono scuse e ne tantomeno parole per definire una persona del genere alla quale auguro di fare la stessa fine di quel povero elefante al più presto possibile ma non per mano di un uomo come lui,sarebbe troppo facile e poco doloroso.si vergogni lui e chi continua a mantenerlo in spagna membro onorario del WWF da 30 ANNI!!!!!!!!

  2. Ho visto ora il telegiornale…la cavolata della sera: Juan Carlos si scusa, si è sbagliato????
    Ma chi vuol prendere in giro??????? Qui non si tratta di errore e anche dalla foto si vede bene che era ben intenzionato ad uccidere l’elefante. E’ tangibile che è stato costretto a raccontare queste bugie ai mass-media per evitare ripercussioni varie…..
    Comunque non è che basta qualche parolina per mettere tutto a tacere, è una vergogna!

  3. Il “sovrano” Juan Carlo I colpevole per le uccisioni dei tori e anche degli elefanti…roba da matti!!! Questo è bracconaggio!!! Chi se ne frega se è un blasonato è sicuramente una “persona”senza scrupoli e senza onore…Sono schifata dalla foto che lo ritrae con tanto di faccia tosta e che con nonchalance tiene il fucile come fosse un eroe noncurante di aver commesso l’uccisione di questo povero elefante!!!! E’ disgustoso!!! Possibile che per certa gentaccia è tutto lecito??????????????????????????

    Gli elefanti sono anche una specie protetta com’è che non ci siano delle responsabilità penali a carico di questo personaggio?? Il fatto che sia un re lo rende immune da tutto??????? SCHIFO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com