Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Ancora su Don Mazzi: parla l’avvocato della Lega del Cane

Ancora su Don Mazzi: parla l’avvocato della Lega del Cane

 ”I diritti di chi deve attendere, per sentirseli riconosciuti, non sono tali”

di Michele Pezone – avvocato della Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Vorrei aggiungere una mia piccola riflessione ai tanti post di protesta pubblicati dalle associazioni animaliste dopo le esternazioni di don Mazzi, che in una recente intervista ha invitato gli italiani a fare donazioni «a chi salva vite umane, invece di spendere per cani e gatti». L’esigenza di riflettere sulle parole di don Mazzi trae origine dalla constatazione che sono tanti a ritenere che nel mondo ci sono problemi ben più importanti di quelli che riguardano il mondo animale.

Continuano a tornarmi in mente le parole che ho sentito pronunciare dal professore Valerio Pocar, docente di Sociologia del Diritto all’Università di Milano Bicocca, il quale, in occasione di una presentazione del suo libro “Gli Animali non umani”, ha affermato: “I diritti di chi deve attendere, per sentirseli riconosciuti, non sono tali”. E dunque, se partiamo dal presupposto che dobbiamo prima risolvere problemi ben più urgenti e pressanti quali la fame nel mondo o le malattie non ancora curabili per poi occuparci dei problemi degli animali, stiamo, in sostanza, negando a questi ultimi qualsiasi diritto a essere tutelati.

Sarebbe come dire che prima di pensare a finanziare le comunità di recupero, del tipo di quelle gestite da don Mazzi, bisognerebbe pensare ai bambini che muoiono di fame nel terzo mondo. Non c’è un ordine di priorità di fronte alle emergenze: esse vanno combattute tutte, in pari tempo. C’è chi, per una propria inclinazione personale, preferisce dedicare il proprio tempo alle questioni che riguardano i diritti degli animali, forse vedendo in questi ultimi gli esseri più indifesi per l’incapacità di rivendicare da soli i propri diritti. C’è chi si occupa di finanziare la ricerca in campo medico, chi di finanziare le missioni umanitarie in Africa e chi di aiutare le popolazioni colpite da catastrofi naturali. E quasi sempre chi si occupa di animali è anche sensibile ai problemi degli esseri umani, mentre non necessariamente accade il contrario.

A proposito di catastrofi naturali, è da poco trascorso il terzo anniversario del terremoto che ha colpito L’Aquila. In quell’occasione, oltre alle squadre di soccorso intervenute da tutta Italia per ricercare i sopravvissuti ai crolli delle case, c’è anche chi si è occupato di estrarre dalle macerie gli animali domestici, suscitando le lacrime di commozione non solo dei proprietari, ma anche di chi ha visto raccontare quelle storie nei telegiornali locali. Se fosse passato il messaggio per cui si doveva prima scavare per salvare le vite umane e poi, ultimate quelle ricerche, anche per estrarre gli animali, nonostante si sentissero i loro guaiti sotto le macerie, quegli animali sarebbero morti. E questa situazione mi pare sia sufficientemente esplicativa del motivo per cui, di fronte alle ingiustizie che riempiono il nostro mondo, non bisogna mai arrogarsi il diritto di decidere quali siano le priorità di intervento, quando ci sono persone disposte ad occuparsi anche dell’ultimo e più insignificante dei problemi.

Michele Pezone

Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Piera Rosati

dir. Ufficio Comunicazione e Sviluppo LNDC

comunicazione.sviluppolndc@gmail.com

Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Via Catalani 73, 20131 Milano

cell. 335 7107106

Tel. e Fax 02 26116502

www.legadelcane.org

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. uno dovrebbe usare i suoi soldi come crede io preferisco quando posso fare una donazione a dargli agli animali anche se il 5 per mille lo dò alla comunità di san egidio che si occupa di senzatetto.don mazzi si deve vergognare perchè è un prete e DIO ha detto ama il prossimo tuo come te stesso ma il prossimo non sono solo le persone ma anche gli animali MEDITA DON MAZZI MEDITA

  2. Complimenti, una bellissima risposta!!!!

  3. I miei più sinceri complimenti all’Avvocato Pezone, non avrebbe potuto trattare meglio il tema e rispondere in modo più garbato, coscienzioso ed intelligente.
    E in generale grazie per quello che fanno ogni giorno le persone che lavorano per la Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

  4. Don Mazzi CREPA, e nella tua prossima vita devi rinascere CANE
    Stronzo,pezzo di merda

  5. Bellissime e sacrosante parole!!! Mi fa solo tanta rabbia che questi pensieri le avrebbe dovute condividere e pensare anche un uomo che ha scelto la tonaca!!!!!! Don Mazzi dovrebbe prendere l’ esempio frate Francesco d’Assisi e S.Antonio da Padova…VERGOGNA!!!

  6. DON MAZZI PENA DI MORTE

  7. Eccellente risposta ad un intervento (quello originale di Don Mazzi) banale, volgare e sconclusionato, complimenti al dottor Pezone!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com