Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Parla l’uomo che ha gettato il cane dalla finestra: disubbidiva

Parla l’uomo che ha gettato il cane dalla finestra: disubbidiva

Era disubbidiente, il pitbull di nove anni gettato dalla finestra dal suo proprietario, lo scorso 6 aprile. Del fatto avevamo parlato in questa news ma nella giornata di ieri sono fioccate in rete le giustificazioni dell’aguzzino: ero stanco che non mi ascoltasse, avrebbe commentato. 

L’uomo, un disoccupato di origine palermitana ma residente a Rozzano, ha precedenti penali per ricettazione, aggressione e resistenza a pubblico ufficiale. Ma nonostante lo splendido curriculum e il fatto che i Carabinieri di Corsico siano giunti a casa sua appena dopo che aveva lanciato il cane dalla finestra, non è in prigione.

Questo perché la legge italiana sui maltrattamenti di animali non prevede l’arresto e neppure il fermo.

Il cane, lanciato dal secondo piano di una palazzina, è rimasto ucciso nello schianto.

Il 43enne proprietario, noto per avere problemi con l’alcol, era conosciuto nel circondario per essere persona soggetta a violenti scatti di nervi ma non è dato sapere se prima del tragico episodio del 6 aprile scorso avesse abusato del cane. Se questo dettaglio venisse confermato, nessuno ne sarebbe stupito. 

L’uomo è a piede libero e ancora residente presso la sua abitazione, tranquillo e beato come un bebè: per lui solo una denuncia, neppure una multa.

Foto: repertorio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. qualcuno sa l indirizzo di questo essere.. ?dico seriamente, io abito a milano

  2. PENA DI MORTE

  3. ma dico io il cane aveva nove anni se non lo sa peva educare che cazzo sapeva fare questo stronzo mah datemi una risposta

  4. E poi dicono che i pitbull sono pericolosi…

  5. Cristina Carrano

    Spesso vorrei commentare le notizie, ma poi non mi escono le parole giuste, mi vengono in mente solo parolacce.
    Questa è una di quelle volte.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com