Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Scandalo Tailandia: governo accusato della mattanza di elefanti

Scandalo Tailandia: governo accusato della mattanza di elefanti

La notizia arriva da Care2 ed è di quelle che dovrebbero richiamare davvero l’attenzione del pubblico: il governo tailandese sarebbe pesantemente coinvolto nell’uccisione degli elefanti del Paese. 

Al momento attuale, in effetti, in tutto lo Stato non sembra esistere un solo posto sicuro per questi giganti gentili: anche i santuari e i centri di soccorso sono infatti sotto tiro.

Il problema è iniziato quando i centri turistici tailandesi si sono lamentati pubblicamente di non possedere abbastanza cuccioli di elefanti da attrarre i turisti. I turisti portano soldi al Paese. 

Il governo tailandese è immediatamente intervenuto, e secondo Care2 lo avrebbe fatto autorizzando l’uccisione degli elefanti adulti ospitati nei parchi in modo da poterne rubare i cuccioli.

I cuccioli di elefante rapiti dal loro branco per diventare attrazioni turistiche attraversano una sofferenza indicibile.

“Sono immobilizzati, picchiati senza pietà e abusati per giorni, senza sosta. Questo è l’addestramento standard e rituale che lascia questi cuccioli feriti, traumatizzati, e che arriva persino ad ucciderli.

Le due maggiori organizzazioni tailandesi per la difesa degli elefanti, Elephant Nature Park e Wildlife Friends of Thailand, hanno pubblicamente parlato di questo massacro sponsorizzato dal governo e le istituzioni, in una sorta di vendetta, hanno proceduto a perquisire le loro associazioni, a confiscare gli elefanti residenti, a minacciare di prelevarli tutti.

Nella foto: un cucciolo di elefante picchiato brutalmente in Tailandia.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. HAI TUTTA LA RAGGIONE ! E’ L’IGNORANZA ,MA SI PUO ESSERE IGNORANTI RESPETANDO GL’ ANIMALI ,QUI OLTRE Lì IGNORANZA C’ E’ LA PUTREFAZIONE UMANA

  2. bella merda…

  3. Piero Iannelli

    Triste sorte da sempre..quella degli elefanti..
    LEGGO:
    …l’allora Direttore del WWF Charles de Haes personalmente consegnò una medaglia di onorificenza al cacciatore rodesiano Clem Coetzer per aver diretto la campagna di caccia dove furono eliminati 44.000 elefanti nello Zimbabwe.

    L’anno dopo fu lanciata una campagna strappalacrime per salvare l’elefantino Nell.

    http://www.stampalibera.com/?p=4777

    Questo è più recente..

    Popoli deportati,

    foreste rase al suolo per far posto a piantagioni di olio di palma.

    Raccolta fondi per campagne che in realtà non esistono.

    E ancora: safari da 10.000 dollari per ricchi occidentali ansiosi di scovare le ultime tigri

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/08/01/un-documentario-tedesco-accusa-il-wwfalleato-delle-aziende-piu-spregiudicate/149138/

  4. Sappiamo benissimo che questa gente farebbe di tutto per avere dei sporchi quattrini.No rispettono niente ,neppure i propri figli!Venduti per fare le prostitute/i,quindi immagina adesso per questi poveri Elefanti!Una propria vergogna, la quale i faccia queituristi dovrebbero essere informati e rifiutare di viaggiare in questo paese finché spettano questo massacro di Elefanti!Poveri elefantini maltrattati in quel modo cosi violento!:'(( La prenderei io quella frusta e l’avrebbero si, in faccia questi figli di m…

  5. antonio gargiulo

    PETIZIONI A OLTRANZA. SONO INCIVILI IGNORANTI. C’era da aspettarselo da gente che fa fare abusi sui propri figli per danaro. La poverta’ non giustifica tali nefandezze. TUTTI LO DEVONO SAPERE COSI’ NIENTE PIU’ TURISMO.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com