Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Alessandria: cane in fin di vita e animali abbandonati, un denunciato

Alessandria: cane in fin di vita e animali abbandonati, un denunciato

Gli agenti della Municipale di Alessandria sono intervenuti assieme all’ASL e al personale dell’Ufficio Welfare Animale del Comune in un’abitazione di Valle San Bartolomeo. L’intervento è stato provocato da una precisa segnalazione e ha portato alla scoperta di una cagnolina in fin di vita, riversa in un angolo del cortile dopo essere stata aggredita da altri due cani appartenenti allo stesso proprietario.

La cagnolina è stata subito portata in salvo e si trova ora in condizioni stabili, e la Municipale ha anche provveduto al sequestro di altri sette cani che il proprietario aveva completamente abbandonati a sé stessi in condizioni igienico-sanitarie pessime.

L’uomo, di cui si conoscono solo le iniziali (A.L.) è stato denunciato e dovrà rispondere del reato di maltrattamento e abbandono di animali: tutti e otto i cani, due di taglia grande e sei di taglia media, erano detenuti in un box lurido e fatiscente, con una sola ciotola di acqua putrida. Si ritiene che proprio queste condizioni di assoluta incuria, e probabilmente la fame, abbiano avuto un grosso peso nell’aggressione della cagnolina da parte di due dei cani suoi compagni. 

Oltre ai cani sono stati ritrovati anche due bovini, altrettanto debilitati e abbandonati a loro stessi. Anche per loro è scattato il sequestro ed è difficile stabilire quale sarà la loro sorte.

La cagnolina ferita e le due femmine che l’hanno attaccata si trovano al canile sanitario di Alessandria, mentre gli altri cinque cani, quattro maschi e una femmina, sono in custodia al canile Cascina Rosa.

Dice Elena Gamalero, Presidente di ATA Alessandria: “Non sono in pericolo di vita. Sono tutti molto affettuosi, ma non credo abbiano mai visto un veterinario in vita loro. Prima di poter procedere a un’eventuale adozione potrebbero però passare alcuni mesi. In caso di sequestro bisogna infatti seguire un iter piuttosto lungo”.

Foto: repertorio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com