Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [FOTO] Ecco i vitellini di Ragusa finalmente liberi

[FOTO] Ecco i vitellini di Ragusa finalmente liberi

Ed eccola, la foto dei piccoli Romeo e Giulietta, i due vitellini finalmente liberi dopo essere stati gettati in un cassonetto dell’immondizia a Ragusa, qualche giorno fa. 

L’allevatore si era disfatto dei due neonati a causa, con tutta probabilità, della crisi del settore zootecnico: i due cuccioli di razza Frisona non servivano a nulla e dunque potevano essere buttati nella spazzatura. Letteralmente.

Le guardie dell’ENPA erano intervenute per il recupero e avevano messo in salvo i piccoli. Su i due, tuttavia, pendeva la pericolosissima spada di Damocle dell’abbattimento “di legge”, perché nessuno, chiaramente, li avrebbe reclamati come propri e per assenza (ovvia) di qualunque taggatura. 

Ieri la bella notizia: ENPA Ragusa conferma che Romeo e Giulietta sono finalmente in salvo e oggi è con gioia che pubblichiamo la loro prima foto da animali liberi. Ci eravamo fin troppo abituati a vedere queste due creature strette l’una all’altra e malmesse all’interno di un cassonetto di metallo, tra i rifiuti.

I due vitellini trascorreranno insieme tutta la loro vita e non finiranno al mattatoio. Nessuno farà loro più del male.

Nella giornata di ieri, i piccoli sono stati ufficialmente affidati alle cure dell’Associazione Filodoro di Ragusa, che si occupa di recuperare i giovani disagiati. La cerimonia è stata pubblica e ha visto la partecipazione dell’Assessore alla Tutela Animali, del Direttore del Dipartimento di Prevenzione Veterinario, del Coordinatore Regione Enpa per la Sicilia, il Sindaco di Ragusa.

Ha dichiarato il Coordinatore Tringali, già salvatore della mucca Teresa (quella che, per intenderci, era sfuggita al suo allevatore gettandosi nello Stretto di Messina): “Ringrazio di cuore tutti i soggetti che hanno permesso di regalare un futuro sereno a Romeo e Giulietta. Questo dimostra quanto siano efficaci le sinergie tra le associazioni e le istituzioni”.

La presidente nazionale ENPA, Carla Rocchi, ha aggiunto: “Per noi non c’è modo migliore di celebrare la Pasqua. Non abbiamo salvato due animali soltanto da un pericolo immediato, abbiamo anche evitato che finissero al mattatoio. Oggi vogliamo lanciare un messaggio forte, vogliamo che Romeo e Giulietta diventino il simbolo della nostra battaglia a favore dell’alimentazione vegetariana e vegana. Tanto più che proprio in questi giorni centinaia di migliaia di agnelli vengono uccisi in nome di una tradizione anacronistica e crudele”.

Nella foto: Romeo e Giulietta finalmente sereni.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. stella cervasio

    Ragusa ha un assessore alla tutela degli animali: due considerazioni. 1) Un esempio da mostrare a tutt’Italia, compreso al sindaco de Magistris, che finora di animali non ha mai dico mai parlato….eppure dovrebbe capire che anche quelli danno tanta ma tanta visibilità….2) qual è il bilancio della tutela animali, che dunque rientra, in Sicilia, nei compiti del Comune più che altrove? Possiamo avere una relazione sullo stato di benessere animale di questo Comune? O l’assessorato è solo una iniziativa di facciata?

  2. “La cerimonia è stata pubblica e ha visto la partecipazione dell’Assessore alla Tutela Animali, del Direttore del Dipartimento di Prevenzione Veterinario, del Coordinatore Regione Enpa per la Sicilia, il Sindaco di Ragusa”

    A partecipare alle cerimonie i politici sono sempre i primi… se ci fosse una gara olimpica per la disciplina del presenzialismo i nostri politici sarebbero stracarichi di medaglie d’oro… A “fare”, invece, arrivano sempre ultimi.
    Che schifo…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com