Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / Lega del Cane: a Pasqua difendi il diritto alla vita

Lega del Cane: a Pasqua difendi il diritto alla vita

A PASQUA, UN GESTO D’AMORE.

Ascolta questa preghiera. Difendiamo il diritto alla vita.

Come ogni rito, quello dell’Agnello Pasquale è il risultato di secoli di interpretazioni e correzioni ad uso e consumo dell’uomo. Se nel Vecchio Testamento si usava l’Agnello per evitare l’ira del Signore, addirittura si ordinava di mettere sangue sugli stipiti e sulle porte in modo che il Dio in persona non flagellasse gli occupanti della casa ma si scagliasse sui primogeniti d’Egitto; nel Nuovo Testamento invece l’Agnello rappresenta il Cristo stesso. Nominato ripetutamente Agnello di Dio.

La Chiesa ha scelto l’agnello come stemma di Cristo. Appunto per indicare la sua filosofica: i deboli ed umili saranno innalzati e i potenti dispersi nei loro pensieri.

“Nei loro pensieri fa riflettere”. Si perché alla vigilia della Pasqua 2012 se si pensa a quanta distrazione sarà sparsa per le tavole dei Cattolici, l’unica giustificazione è che proprio questi sono persi nei loro pensieri.

Cosa c’entra l’Agnello sulle nostre tavole già tanto imbandite a Pasqua, con la dimostrazione della sofferenza del debole rispetto al forte? Significa forse che noi ogni anno dimostriamo di essere un popolo distratto, che mai si innalzerà, che resterà disperso nei propri pensieri, bloccato dall’assurdo istinto di distruzione. Ogni anno Dio cerca di farci capire che la strada può essere diversa e noi ci attacchiamo a vecchie interpretazioni per dimostrarGli quotidianamente che il nostro peccato originale è indelebile e che per vizio e distrazione continuiamo ad uccidere indiscriminatamente.

Che siano Polli nati a milioni in piccoli spazi industriali o Cani che muoiono senza avere nemmeno l’intuito della presenza della luce del sole, o Agnelli fatti nascere solo per essere allontanati dalle madri ad uso e consumo di chi non può liberarsi da una maledizione grande come la sua distrazione. E proprio a Pasqua si compie l’esaltazione dell’Umanità: Si uccide il piccolo, il Gesù senza difetti e senza macchia.

Questo è il fioretto last minute che la Lega Nazionale per la Difesa del Cane vi invita a compiere, l’essere Cristiani veri per una volta. Andare oltre il vizio per interiorizzare il vero messaggio Cristiano. Non uccidere.

Non serve continuare a dimostrare le nostre debolezze con il sacrificio di tanti esseri viventi per celebrare la Santa Pasqua. In questo modo, il valore di una fede autentica, profondamente spirituale e rispettosa di tutto il creato, verrebbe ulteriormente arricchito da una prova di grande umanità.

Piera Rosati

dir. Ufficio Comunicazione e Sviluppo LNDC

comunicazione.sviluppolndc@gmail.com

Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Via Catalani 73, 20131 Milano

cell. 335 7107106

Tel. e Fax 02 26116502

www.legadelcane.org

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com