Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Capretta non sta al passo col gregge, la gettano nel cassonetto

Capretta non sta al passo col gregge, la gettano nel cassonetto

Quella che stiamo per raccontarvi è una storia iniziata nel 2008 ma che ha avuto il suo lieto fine soltanto ora.

Racconta di una capretta che adesso ha anche un nome – Vegan – e che circa quattro anni fa venne gettata in un cassonetto della spazzatura, a Lodi, perché aveva commesso l’imperdonabile errore di non stare al passo con il gregge. A commettere l’allucinante gesto, il pastore e il suo aiutante. 

È comunicazione di ieri che Vegan è libera e al sicuro. A dichiararlo, la LAV, che conferma che la capretta è stata finalmente confiscata. 

Il giudice che si è trovato ad esaminare il caso ha infatti stabilito che quanto accaduto sia stato un “atto crudele sul piano morale e penalmente rilevante”.

Proprio per questo, per il pastore e il suo aiutante è scattato un decreto penale di condanna, e i due dovranno ora pagare 2,280 euro di multa ciascuno. In più, Vegan è stata finalmente confiscata.

All’epoca del fatto, la capretta era stata posta sotto sequestro e affidata alla LAV, che aveva subito denunciato i pastori per maltrattamento e abbandono.

Oggi, Vegan vive al Centro Ippico l’Ortica di San Martino In Strada. 

LAV parla della capretta come di un animale “salvato due volte. Prima da una orribile morte dentro un cassonetto dell’immondizia, e poi dai prossimi pranzi pasquali. Finalmente può vivere liberamente la sua vita con la sua nuova famiglia. Anche gli animali cosiddetti da reddito sono spesso vittima di maltrattamento. Un reato da perseguire sempre per garantire a ogni essere vivente rispetto e tutela”.

Ci sono voluti quattro anni, ma il lieto fine è arrivato. 

Foto: repertorio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. antonio gargiulo

    gli devono confiscare il resto del gregge. non sono adatti a tenere animali. Io andrei a controllare

  2. BRAVIIIIIIII, LA LEGGE A VOLTE FA IL SUO,NON SEMPRE è COSì SOPRATUTTO CON GL’ANIMLI

  3. BOLOGNA ENRICO

    PER ORA PAGHINO LA MULTA,DOPO CI PENSERà IL TUMORE CHE ADDAVENì!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com