Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Il commovente salvataggio di Fiona, cagnetta cieca

[VIDEO] Il commovente salvataggio di Fiona, cagnetta cieca

Un grazie, come sempre, ad Eldad Hagaruno degli eroi di chi scrive. Un uomo che ha abbracciato in toto l’etica dell’amore per gli animali (tutti, senza distinzione) e che assieme alla moglie ha fondato un’associazione di soccorso chiamata Hope For Paws.

Eldad lavora perlopiù in California e i suoi video sono una vera e propria ispirazione per qualunque animalista.

Quello che vi presentiamo oggi, in particolare, è davvero speciale.

Racconta del soccorso e della riabilitazione di Fiona, una cagnolina disabile abbandonata in un cortile deserto in cui venivano accatastati rifiuti di ogni tipo.

Una collaboratrice di Eldad gli segnala la presenza del cane nella zona e lui, ovviamente, arriva sul posto.

I due chiudono i cancelli del cortile per evitare che il cane, terrorizzato, fugga. Ma non riescono a trovarlo. Dov’è finito? Perché non scappa?

Avvistano Fiona qualche minuto dopo, sdraiata tra i rifiuti. Un simil-barboncino con il pelo lungo, pieno di nodi e parassiti. Sporca, triste. Rassegnata. 

Eldad e la sua collaboratrice si avvicinano al cane. Fiona non si muove. È così terrorizzata rendendosi conto di essere accerchiata da urinarsi addosso e da continuare a giacere sulla propria pipì, senza neppure il coraggio di alzarsi in piedi.

Ad Eldad basta poco per capire il motivo di quella “paralisi” inaspettata: Fiona è completamente cieca. 

Chiunque l’abbia abbandonata in quel posto certamente lo sapeva. Come si può abbandonare a sé stesso un cane con un simile handicap? Quale essere umano meschino e senza cuore può andarsene e voltare le spalle ad una creatura che in nessun modo potrà sopravvivere?

Fiona non cerca di mordere, né di fuggire. Non si ribella in alcun modo. La sua rassegnazione è quasi dolorosa da vedere.

Eldad e la sua collaboratrice l’avvolgono in una coperta, la prendono in braccio e la portano a casa Hagar.

Qui scoprono che il pelo di Fiona è incrostato non solo di sporcizia, ma anche di parassiti. È necessario rasarla completamente, levarle di dosso quei nodi così spessi e luridi da provocarle piaghe sulla pelle.

Poi è la volta del bagno, e il muso di Fiona affiora, finalmente, mentre lo sporco l’abbandona. È dolce, bellissimo. Lentamente, la cagnolina capisce che di questi esseri umani si può fidare e bacia Eldad, una leccatina dritta sul naso. 

Nell’arco di pochi giorni la piccola viene portata dal dottor Michael Chan, che ne conferma la cecità. Ma che si dice anche fiducioso di poterle restituire parte della vista almeno da un occhio.

Fiona viene operata. E ci vede. Magari non benissimo, ma finalmente riapre gli occhi sul mondo. La scena in cui viene ripresa intenta a guardare il mondo dal finestrino dell’automobile che la riporta a casa di Eldad non ha prezzo: è pura gioia, puro amore per la vita.

Fiona ha già trovato una sistemazione. La sua è una storia a lieto fine. Una di quelle che danno la forza ai volontari di non voltarsi dall’altra parte vedendo un animale in difficoltà.

Mai.

Di seguito, il video.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com