Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Ancora orrore allevamenti, mucche legate al muro e un vitello semiaffogato nel letame

Ancora orrore allevamenti, mucche legate al muro e un vitello semiaffogato nel letame

Dopo l’orrendo caso di soltanto qualche settimana fa (di cui avevamo parlato qui), è notizia di ieri che quaranta bovini sono stati sequestrati a Cascia (Perugia) dopo essere stati ritrovati in condizioni igieniche e sanitarie terribili. 

Gli uomini del Comando della Stazione di Cascia stavano effettuando dei controlli quando hanno scoperto i bovini legati per il collo con corde strette e cortissime attaccate ai muri della stalla: gli animali non riuscivano a muoversi.

Inoltre, molti di essi presentavano coliche intestinali violente e zoccoli lunghissimi, malcurati. Tutti e quaranta i bovini erano obbligati a sdraiarsi sui loro stessi escrementi. 

La Forestale è intervenuta inoltre per portare in salvo un vitellino che, separato dalla madre, è stato ritrovato immerso nel deposito dei letami dal quale stava disperatamente cercando di uscire – senza riuscirci. 

I veterinari dell’ASL chiamati sul posto hanno confermato l’estremo caso di abuso e maltrattamento degli animali e, di conseguenza, la Procura della Repubblica di Spoleto ne ha disposto il sequestro. Tutti i bovini sono ora affidati in custodia al sindaco di Cascia, e sono stati spostati in un luogo idoneo ma sempre all’interno della stessa azienda. 

Il titolare è stato segnalato all’autorità giudiziaria per il reato di maltrattamento di animali. 

Foto: repertorio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com