Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Toro scappa, cacciatore lo uccide. LAV prepara la denuncia

Toro scappa, cacciatore lo uccide. LAV prepara la denuncia

Il fatto è accaduto sabato nella provincia di Treviso: un giovane toro di circa 3 quintali di peso è scappato, non è chiaro se dalla stalla in cui era rinchiuso o dal camion su cui stavano cercando di caricarlo.

Il toro non era imbizzarrito né particolarmente nervoso. Si è semplicemente allontanato ed è stato ritrovato a brucare per le campagne circostanti. L’allevatore, a quel punto, ha chiamato un cacciatore e gli ha fatto abbattere l’animale. 

Questa è stata la versione della “prima ora”. LAV, informata sull’accaduto, cerca chiarezza e sostiene di stare preparando una denuncia a carico dei responsabili per la “gestione quantomeno improvvisata della situazione“. Cosa, quest’ultima, ovviamente vera dal momento che sembra non sia stato fatto assolutamente nulla per recuperare l’animale vivo e che anzi si sia provveduto immediatamente alla sua uccisione.

“Sarebbe stata sufficiente maggiore perizia e il toro si sarebbe potuto salvare”, dichiara LAV, “Ma si sa, quando ci sono di mezzo gli animali la via più breve è quella del proiettile che squarcia un organo vitale“.

La ricostruzione iniziale dei fatti, inoltre, profila una serie di illegittimità penali a carico sia dell’allevatore che del cacciatore. Casualmente (o forse no), la versione si è modificata un po’ nei giorni seguenti: non è più l’allevatore ad aver chiamato il cacciatore, ma il servizio veterinario dell’ASL ad aver dato autorizzazione al cacciatore di uccidere il toro.

“Le due versioni sono palesemente contrastanti ma unite dall’incomprensibile aggressività dell’intervento, sia stato esso del cacciatore o del veterinario ASL”, commenta LAV, “Sarebbe stato sufficiente un fucile a carica anestetica per ammansire quanto basta il toro e ricondurlo quindi all’interno del recinto”. 

Possibilità, quest’ultima, neppure presa in considerazione per una creatura che non aveva intenzione di far male a nessuno: voleva solo pascolare sull’erba, com’è nella sua natura.

Vergogna.

Foto: repertorio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. hai proprio ragione antonio, è così 🙁

  2. PERCHE’ DIO STA A GUARDARE E NON MUOVE UN DITO? DIO DELL’UNIVERSO CHE HAI CREATO I CIELI E LA TERRA PERCHE’ NON PROTEGGI I DEBOLI E GLI INDIFESI? SILENZIO ASSOLUTO. EPPURE CI HAI CREATI A TUA IMMAGINE E SOMIGLIANZA. VISTO CHE IL LIBERO ARBITRIO HA FALLITO RICOMINCIAMO DACCAPO E ELIMINA LA FECCIA DELLA TERRA COMPRESO ME SE ME LO MERITO. MA TI PREGO NON FARMI VIVERE IN QUESTO MONDO DOVE LA SOFFERENZA E’ IL PREMIO DEGLI INNOCENTI.

  3. mi fa orrore convivere con queste persone. se potessi le manderei tutte all’inferno. spero in DIO

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com