Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / [VIDEO] Strage di foche in Canada, è cominciata: 530 vittime solo nel primo giorno di caccia

[VIDEO] Strage di foche in Canada, è cominciata: 530 vittime solo nel primo giorno di caccia

Avevamo parlato soltanto qualche giorno fa di quanto fosse importante firmare la petizione finalizzata a mettere la parola fine all’orrenda caccia alle foche canadese. Avevamo spiegato come il business sia calato, come le pelli di foca e i prodotti derivati da questi animali siano, di fatto, stati resi fuorilegge in gran parte del mondo. Avevamo altresì dichiarato che, contrariamente a quanto molti credono, la caccia alle foche (cuccioli soprattutto) non è finita.

Ora, da IFAW (ma non solo) arriva la conferma: i cacciatori di foche si sono messi all’opera prima del previsto. Nel Golfo di St. Lawrence, nella mattinata di giovedì, hanno iniziato ad ammazzare qualunque foca si siano trovati di fronte: cuccioli appena nati, individui gioni, esemplari adulti. 

Ed è solo l’inizio: questo era solo il “riscaldamento” dei cacciatori, in vista di una strage ben più corposa.

Anche PETA dà particolare risalto alla notizia segnalando come, soltanto nelle prime 24 ore di caccia, siano stati ben 530 gli esemplari di foca uccisi. L’uccisione di questi animali del tutto pacifici, inermi, che non possono né tentano neppure di sfuggire alla furia dei loro aguzzini, avviene con mazze calate a spappolare crani e con uncini infilati negli occhi e nella bocca dei cuccioli, per non rovinare la “preziosa” pelliccia. 

È più che mai necessario continuare a fare pressione per mettere fine a questo scempio: la lotta di molti ha raggiunto l’importante risultato di rendere fuorilegge qualunque prodotto di foca in gran parte del pianeta. E ora che anche la Russia, che da sola importava il 95% delle pelli di foca, si è unita al bando americano ed europeo, il massacro sta subendo una crisi mai sperimentata prima.

Il Canada, dal canto suo, comincia a barcollare tanto che persino i suoi mezzi di stampa hanno iniziato a scrivere editoriali al vetriolo nei confronti di questa crudele pratica. 

Leggete, per favore, la nostra precedente news sull’argomento e seguite le istruzioni per firmare anche voi la petizione. In alternativa, cliccate qui per chiedere al Primo Ministro canadese Stephen Harper e ad ogni ambasciatore canadese nel mondo di mettere fine a questo massacro che va avanti da tanto, troppo a lungo. 

Infine, condividete questo messaggio perché anche altri dicano no.

Grazie.

Un video di quanto accaduto soltanto nella mattinata di giovedì può essere visto a questo link.

Nella foto: un momento del massacro.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. innanzitutto vedi di darti una calmata e di moderare il linguaggio. qui abbiamo sempre usato un linguaggio più che consono e se i cacciatori hanno avuto dei meriti glieli abbiamo riconosciuti, così come se sono stati protagonisti di episodi di maltrattamento lo abbiamo segnalato. secondo, non venire a parlare di esami di coscienza a chi non conosci. terzo, se tu ritieni che ignoriamo i veri problemi del settore “diritti animali” è evidente che non hai neanche letto il blog e dai aria alla bocca: comincia a fare volontariato e attivismo quanto lo fanno tanti (noi compresi) e poi ne riparliamo. quarto, la caccia alle foche viene definita tale perchè lo è, che a te piaccia o meno: definizione del termine “caccia” è “Ricerca e cattura o uccisione di animali selvatici:”.
    quinto, se pensi di dare lezioni di vita utilizzando quei toni puoi anche tornare da dove sei venuto. finora hai solo incarnato appieno lo stereotipo del cacciatore arrogante, prepotente e convinto di essere dio e di detenere la verità assoluta. questo non è il posto per te… torna pure su siti che ti danno ragione.

  2. E’ ora di finirla di usare il termine CACCIA per una strage infame di gentaccia che uccide senza scrupoli delle stupende creature come le piccole foche bianche…questa non è la CACCIA….questa è una carneficina di gentaccia che meriterebbe di morire allo stessi modo !!!! Chi scrive è un cacciatore che ha una morale e una sensubilità verso forme di prelevamento ignobile e che nulla a che vedere con la caccia… E’ ora che impariate voi anticaccia a fare delle distinzioni ben precise e non ignobilmente pubblicare un pettirosso morto vicino ad una cartuccia o una lontra e un castoro e altre stronzate che non hanno nulla a che vedere con la pratica venatoria in quanto ainimali protetti da sempre… se pensate di sensibilizzare l’opinione pubblica con continue falsità pur di raggiungere loschi scopi siete degli indegni di ogni iniziativa che mira realmente alla tutela della fauna…. imparate dai paesi dell’ est… ma è troppo complicato informarsi obiettivamente di cert realtà… per voi spauracchi pseudo ambientalisti che non sanno cosa fare è comodo scendee in piazza non avendo meglio da fare che passare mezza giornata dire basta a questi assassini con le doppiette…trascurando i veri problemi di un tema delicato VERGOGNATEVI PER LA VOSTRA OSINATA IGNORANZA e se volete qualche lezione di vita o il senso di certe passioni possiamo sentirci… fatevi un esame di coscienza senza cadere nelk comodo e nella banalità

  3. io ho mandato la mail al governo canadese e non capisco come un paese cosi avanzato permetta ancora questa mostruosità! andrò in Canada solo quando la caccia alle foche sarà abolita!

  4. VERGOGNA!!! COSE SIMILI SONO DA BARBARI!

  5. Ma come si fa non si puo continuare ad assassinare esseri indifesi pietà x loro vi prego!!!!!

  6. Chissà se e quando impareremo che la Terra e le creature che la abitano non sono di nostra proprietà e non ne possiamo fare ciò che vogliamo. La Vita esige rispetto e amore, basta con queste carneficine e con l’arroganza della specie!

  7. vergognatevi……!!!!i canadesi hanno paesaggi meravigliosi ed animali bellissimi perche’ costruite grattaceli moderni ed avete leggi e uomini retrogradi???????????

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com