Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / Contro la vivisezione di nuovo in piazza, al Pantheon di Roma

Contro la vivisezione di nuovo in piazza, al Pantheon di Roma

21 marzo 2012 – Presidio in Piazza del Pantheon a Roma

Le Associazioni animaliste si fanno interpreti ancora una volta delle istanze di quella maggioranza degli italiani che si oppongono all’industria della vivisezione.

Con il presidio organizzato ieri, in Piazza del Pantheon a Roma, le Associazioni ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), LAV (Lega Anti Vivisezione), LNDC (Lega Nazionale per la Difesa del Cane), LEIDAA (Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente), OIPA (Organizzazione Italiana Protezione Animali) ed il comitato spontaneo “Occupy Green Hill”, insieme all’on. Michela Brambilla, all’on. Gianni Mancuso e alla Senatrice Silvana Amati, si sono fatti interpreti ancora una volta delle istanze di quella maggioranza degli italiani che si oppongono all’industria della vivisezione.

Sono intervenute persone da ogni parte d’Italia, per replicare alla lobby delle multinazionali e dei ricercatori che sta facendo pressione per far saltare in Senato la legge che potrebbe chiudere Green Hill, e dare un segnale forte ai senatori chiamati a votarla in Commissione politiche europee.

Secondo quanto appreso dalla stampa, a sostegno delle multinazionali e delle loro lobby e quindi pronti a modificare il testo dell’art.14 della legge comunitaria 2011 licenziato dalla Camera, che vieta, tra l’altro, di eseguire esperimenti su animali senza anestesia e di allevare sul territorio nazionale cani, gatti e primati destinati alla vivisezione, sono soprattutto i senatori della Commissione Politiche Comunitarie Rossana Boldi (presidente della commissione Politiche dell’Unione europea – Lega) e Roberto Di Giovan Paolo (Pd). I due senatori avrebbero infatti annunciato il loro assenso ad un emendamento aggiuntivo, in calce all’art.14, che in pratica consentirebbe di superare le restrizioni introdotte durante il passaggio alla Camera e impedirebbe anche la chiusura di Green Hill.

Per le Associazioni animaliste questo “colpo di mano” rappresenta una vera e propria invasione nel campo della commissione di merito, la commissione Igiene e Sanità, che ha già dato il suo parere lo scorso 29 febbraio appoggiando integralmente il testo uscito dalla Camera, confermandone tutte le previsioni. A questo punto ci chiediamo: vorranno i senatori ignorare la volontà popolare e prendersi la responsabilità di alimentare ancora certi traffici di morte?

Dunque, il 2012 potrebbe essere l’anno decisivo per i cambiamenti legislativi che normano l’uso degli animali in ambito sperimentale, se non fosse per i forti interessi economici delle multinazionali di settore che prevaricano non solo il benessere degli animali ma anche la salute dell’uomo.

Ricordiamo che ogni anno, solo in Italia, quasi un milione di animali sono sottoposti a esperimenti crudeli, che non forniscono neppure dati utili alla salute umana. Dal punto di vista scientifico nessun animale può essere un modello sperimentale per altre specie o per l’uomo perché le enormi differenze genetiche tra le varie specie e l’enorme quantità di variabili che contribuiscono a generare una patologia sono aspetti determinanti e molto diversi da individuo a individuo. Infatti il 90% dei farmaci testati sugli animali non supera le prove cliniche sull’uomo. Le alternative già esistono e in molti casi hanno completamente sostituito l’utilizzo degli animali. Se fossero accolte determinate proposte, si getterebbero le basi per una progressiva ma totale sostituzione dell’uso di animali a fini sperimentali, salvando 43.000 animali in Italia e 300.000 in Europa ogni anno e affermando che il diritto alla vita non è solo un privilegio di alcuni, bensì di tutti gli esseri viventi.

Piera Rosati

dir. Ufficio Comunicazione e Sviluppo LNDC

comunicazione.sviluppolndc@gmail.com

Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Via Catalani 73, 20131 Milano

cell. 335 7107106

Tel. e Fax 02 26116502

www.legadelcane.org

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com