Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Varese: giostraio salva gabbiano ferito dai vandali

Varese: giostraio salva gabbiano ferito dai vandali

Ha visto alcuni vandali prendere a sassate un gabbiano con un’ala spezzata e non ha esitato ad intervenire, il giostraio Walter Vidali. Un gesto di grande generosità che ha significato probabilmente la sopravvivenza per il volatile.

L’animale si aggirava tra le giostre del luna park dell’uomo da circa un paio di giorni, trascinando un’ala. Vidali lo teneva d’occhio, ma riteneva che potesse cavarsela da solo. Almeno fino a che non ha visto i ragazzi inseguirlo e tormentarlo a sassate.

“Il gabbiano tentava disperatamente di nascondersi vicino alla giostra, ma i ragazzi non gli davano tregua”, racconta l’uomo. “Non ci ho visto più. Ho detto loro di smetterla, ma questi non mi ascoltavano e continuavano a dare la caccia al gabbiano ferito. È stato a quel punto che mi sono avvicinato all’animale impaurito. L’ho raccolto da terra e l’ho portato all’interno della giostra”. 

Walter ha riposto delicatamente il gabbiano all’interno di una scatola di cartone, e lo ha nutrito subito con acqua e briciole di torta.

“Dopo un momento di iniziale timidezza ha cominciato ad assaggiare il cibo che gli avevo offerto”, continua il giostraio, “Il mattino dopo sembrava già più in forza, ma a quel punto mi sono chiesto cosa fare di lui. E così ho chiamato le guardie ecologiche”.

È ora il centro veterinario La Fenice di Buguggiate e Villa Recalcati ad occuparsi dell’uccello ferito, grazie alla sua convenzione con l’oasi di Vanzago. 

Dice il veterinario Vittore Angelini: “Gli animali stanno qui da me in attesa che il veterinario dell’oasi venga a recuperarli. Ha agito molto bene chi ha trovato il gabbiano: lo ha messo in una scatola di cartone. È la cosa migliore da fare, perché le sbarre di una gabbia possono rompere le ali dell’uccello, specie se questo è spaventato e si agita nel tentativo di liberarsi”.

Ma il gabbiano in questione è tutt’altro che ribelle, al contrario: ha un temperamento mite e molto dolce.

L’unica nota stonata di questa bella storia di solidarietà interspecie è la mancata denuncia per maltrattamento di animali ai giovinastri che amano lanciare pietre addosso a un animale ferito e inerme.

Nella foto: il gabbiano ferito con il veterinario e le Guardie Ecologiche.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Bravissimo… Anche io adoro i gabbiani, ne nutro tutti i giirni tre che frequentano la “nostra” colonia felina!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com