Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Otto gattini uccisi col veleno all’Aranceto

Otto gattini uccisi col veleno all’Aranceto

Ripubblichiamo senza commenti la lettera inviata da Livia Pullano, presidente dell’associazione Animalisti Attivi Onlus, a CatanzaroInforma e relativa alla morte per avvelenamento di otto gattini dell’Aranceto.

“Come al solito mi ritrovo ad assistere ad episodi di gratuita cattiveria ai danni di animali indifesi. In zona aranceto ieri sera e’ stato messo del veleno per uccidere un gruppo di gatti accuditi da un paio di volontari che non davano alcun fastidio stando lontano dalle abitazioni in mezzo al prato. Ne sono morti subito  8 ed 1 e’ stato recuperato agonizzante e ricoverato subito dal veterinario. Sono sempre piu’ indignata nel vedere epoisodi di questo tipo proprio in una citta’ che si impegna per mostrare una finta facciata di “citta’ civile”, che pero’ si trova molto lontana da una convivenza pacifica uomo-animale per la totale mancanza di rispetto nei confronti di ogni animale. Neanche una settimana fa siamo intervenuti per due episodi di avvelanamento che hanno colpito due “cani di quartiere”dalle parti di viale De Filippis che purtroppo non si sono salvati e qualche mese fa proprio nella stessa zona siamo intervenuti per il gatto sparato e quello “caduto” dal quarto piano. Da adesso la mia associazione inizia a denunciare sistematicamente episodi di questo tipo. Stamattina procederemo alla denuncia contro ignoti e così faremo ogni altra volta, consigliando a chi non sa come divertirsi se non sparando, lanciando e preparando cibo avvelenato di trovarsi qualche altro hobby magari piu’ legale.

Colgo l’occasione per ricordare ai candidati alle comunali prossime che il problema del randagismo a Catanzaro è un problema serio che nessuno fino a questo momento ha deciso di affrontare in maniera seria e ricordo loro anche che se non ci troviamo con branchi vaganti in citta’ (ulteriori) è solo grazie al lavoro delle tre associazioni attive presenti sul territorio comunale quindi un dialogo o un incontro con loro potrebbe essere un buon punto di partenza considerando che una visione generale della situazione sul territorio possiamo averla solo noi che la viviamo giornalmente”.

Nella foto: uno dei gattini uccisi.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com