Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Storie dal Ponte: Pippo, traumi, ferite di coltello e torace schiacciato

Storie dal Ponte: Pippo, traumi, ferite di coltello e torace schiacciato

Questa è la storia di Pippo. Non era un cane senza padrone, non era un randagio, né proveniva da zone dell’Italia o del mondo in cui le sevizie sugli animali sono cose così comuni da essere quasi ignorate. Pippo viveva a Baone, Padova, con la sua famiglia. 

Un cane con una casa, amato, che non aveva mai dato problemi a nessuno. Tuttavia, è stato l’unica vittima di quella che probabilmente è una faida tra famiglie rivali.

Pippo aveva dodici anni ed è morto dopo essere stato seviziato con una crudeltà e un sadismo che dovrebbero far riflettere sul significato del termine “umanità”, forse ampiamente sopravvalutato. 

Pippo il capro espiatorio. Pippo l’agnello sacrificale.

Pippo che diventa vittima di dissidi di cui non era in alcun modo responsabile, lo scorso venerdì 9 marzo.

Pippo esce dalla casa della sua proprietaria, Graziella Pavan. È abituato a gironzolare nel grande cortile comune dell’abitazione bifamiliare. Poi, un guaito.

La Pavan si precipita fuori.

Pippo è a terra, coperto di sangue. Ha un lungo taglio su una coscia ed è stato mutilato di una zampa. La donna prende il cane si precipita dal veterinario, e le cure iniziano subito.

I primi esami fanno rabbrividire: Pippo ha un’emorragia polmonare, un trauma cranico causato con tutta probabilità da percosse con un corpo contundente, tagli. 

Le ferite sono gravi, Pippo è in stato di shock e, soprattutto, è anziano. Chiude gli occhi per sempre mentre lo stanno ancora medicando, verso le ore 22. 

Si sospetta del vicino, quasi immediatamente, perché non è nuovo a questo genere di brutalità dal momento che nel 2001 uccise a fucilate la gatta della signora Graziella. Venne punito con una semplice multa. 

Nel tardo pomeriggio di ieri sono arrivati gli esiti dell’autopsia eseguita sul corpo del cane. Il dottor Francesco Geminiani che ha cercato disperatamente di salvarlo, parla di diversi traumi e ferite, la più feroce alla zampa destra, fratturata e quasi amputata da un’arma da taglio. Quello che però ha ucciso Pippo, oltre alle botte sulle testa, è stato un fatale schiacciamento all’addome e al torace, che ha provocato un ematoma inguinale e un versamento toracico.

Questo è stato l’addio alla vita di una creatura senza colpa, utilizzata come capro espiatorio per faccende per nulla animali, ma solamente umane. Nessun dissidio al mondo può giustificare la violenza inaudita con cui l’aguzzino si è accanito contro un cane anziano, pacifico, indifeso.

Addio Pippo.

Nella foto: Pippo morente dal veterinario.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

13 Commenti

  1. MI STO SENTENDO MALE! non si possono pubblicare foto di questo tipo… fanno troppo, troppo male. Limitatevi a raccontare queste storie strazianti, oltretutto non credo che queste povere anime di Dio meritino di essere ricordate morenti, seviziate e quant’altro. Io mi batterò fino all’ultimo dei miei giorni affinche’ il male agli “angeli” venga punito… è giusto che sia cosi. Queste persone devono pagare… e fosse l’ultima cosa che faccio… un risultato l’avrò! MALEDETTI!!

  2. posto alla signora Graziella, signora io credo sia il caso di cucinare una bella torta al mercurio e di regalarla al suo buon vicino….

  3. ci dispiace antonio. in verità basta guardare il blog per scoprire quanti appelli per animali in cerca di casa e dossier e proteste pubblichiamo ogni giorno. con le storie dal ponte vogliamo restituire un po’ di dignità e memoria a chi è morto dimenticato, oppure sofferente, oppure abusato. ci sembra solo giusto.

  4. preferirei ricevere appelli per proteste anzicche’ foto di animali morenti e in piu’ dove il colpevole non e’ denunciato ne’ punito. in verita’ mi fanno sentire molto angosciato e depresso

  5. Il mio augurio per il soggetto che ha compiuto l’azione è quello di trovare qualcuno o qualcosa che lo termini senza fretta. Ce ne sono ancora di Ted Bundhy in giro per sfortuna tua.

  6. ma speriamo Laura e soprattutto tiriamo fuori i nomi di questi maledetti!

  7. mi fanno ribrezzo questi esseri immondi!
    meriterebbero di essere trattati allo stesso modo.
    Pippo non meritava questa fine, era evidentemente un cane affettuoso con la gente ed è stato punito per l’affetto che dava ai suoi padroni.
    La VIGLIACCHERIA di quest’uomo, l’incapacità di avere un confronto con i suoi simili è purtroppo TROPPO SPESSO la causa di queste notizie cher fanno rabbrividire.
    Sono fiduciosa del fatto che, se non lo farà la legge, sarà la vita, in qualche modo, a punire questa bestia immonda!

  8. Devi morire figlio di puttana, tu e tutta la razza di vigliacchi assassini che inquina questo mondo.
    Fosse per me forni crematori, da vivi, tanto la vostra vita non vale niente, siete meno di niente merde.

  9. non ho parolle …non ho parolle ,solo tanta rabbia

  10. abitassi li…..avrebbe vita breve sto pezzo di merd….ma una cosa bella cè….ora tutti sanno chi è….animalisti che abitate li vicino….date giustizia a questo povero angelo…!!!

  11. ma io mi domando come possono persone vigliacche ,inutili fare del male indirettamente? che colpa aveva questo cane? con che barbaria avete voluto punire un cane che non aveva nessuna colpa!!ebbene signori siete delle persone piccole di cervello senza un minimo di buon senso e di umanità!vi auguro di ricevere tutto quello che avete e che senz’altro rifarete ( i bastardi perdono il pelo ma non il vizio)in futuro !! e poi dicono bestie agli animali!!vergognatevi miserabili

  12. NN C’E’ PERSONA PIU’ INFAME DI KI FA DEL MALE AGLI INNOCENTI X VENDICARSI DI QUALCUNO…….PEZZO DI MERDA QUELLO KE HAI FATTO AL CANE FALLO AD UN UMANO SE SEI CAPACE….HAI PAURA EH…..COL CANE TI SEI MESSO X SENTIRTI FORTE……VERGOGNATI…..SOLO COI DEBOLI SEI BUONO…..ESCI ALLO SCOPERTO SE HAI CORAGGIO E COMBATTI AD ARMI PARI NN CN LE POVERE BESTIOLE….SPERO KE ACCADRà AI TUOI FIGLI QUELLO KE HAI FATTO AL CANE

  13. Non cè nessuno per fargli lostesso a questo brutto bastardoooooooooooooooo

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com