Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Città di Castello: bovini ciechi e incatenati in allevamento degli orrori

Città di Castello: bovini ciechi e incatenati in allevamento degli orrori

Era un vero e proprio allevamento degli orrori, quello scoperto a Città di Castello dagli agenti della Guardia Forestale.

All’interno della struttura, gli animali erano immobilizzati con le catene e stipati al buio, come oggetti. Erano anche disidratati e molto denutriti. Alcuni animali erano a terra, agonizzanti tra gli escrementi e i rifiuti. 

Il Corpo Forestale dello Stato ha provveduto al sequestro dell’allevamento lager, il cui titolare dovrà ora rispondere dell’accusa di maltrattamento di animali oltre che di abbandono di rifiuti speciali.

I veterinari che hanno soccorso gli animali incatenati ne hanno addirittura constatata la cecità, probabilmente connessa non solo alla detenzione al buio completo ma anche alla denutrizione. I bovini non stanno affatto bene, al contrario sono affetti da numerose patologie e vittime di un’incuria che ha qualcosa di raccapricciante. 

I pochi superstiti della fattoria degli orrori sono stati affidati al sindaco, per ora loro custode giudiziario, che ha incaricato due operai di prendersene cura. Non è chiaro che fine faranno. 

Nella foto: i bovini incatenati.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Non capisco perchè arrivano sempre così tardi a denunciare queste atrocità…Ma l’ASL o Usl come la chiamano nelle varie zone d’Italia, non controlla mai?!

  2. ma è mai possibile che nessuno mai si accorge di nulla e non segnali queste barbarie

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com