Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Storie dal Ponte: Aura, bruciata viva per gioco dai ragazzini

Storie dal Ponte: Aura, bruciata viva per gioco dai ragazzini

La storia di Aura risale al 2010 ma il suo ricordo è ancora assai vivido nella mente di molte persone. Si trattò di un caso di tale inspiegabile brutalità che persino i quotidiani nazionali, all’epoca, ne parlarono.

Aura, piccola, mansueta, soli otto mesi di età, viveva a Trepuzzi, nel Salento. Come tanti altri animali prima e dopo di lei non dava fastidio a nessuno. Come avrebbe potuto? Era solo uno scricciolo.

Nella primavera del 2010 si è trovata nel posto sbagliato, nel momento sbagliato. Nel momento, ossia, in cui un gruppo di ragazzini si annoiava a tal punto da pensare che sarebbe stato divertente cospargerla di liquido infiammabile e darle fuoco

Le voci che giravano all’epoca parlavano dei responsabili come di ragazzini delle scuole medie, ma non si esclude che a contribuire all’atto di violenza vi fossero anche persone più adulte.

Quel che si sa per certo è che Aura non è stata trovata subito. Dopo essere a stento sopravvissuta al fuoco, è rimasta in quelle condizioni per giorni, da sola. Era probabilmente nascosta da qualche parte. 

Quando finalmente i volontari l’hanno trovata, nelle piaghe aperte del suo corpo c’erano già larve di mosca. 

Si è tentato il possibile per salvare Aura. Per un attimo, per un breve istante, si è persino sperato che potesse sopravvivere.

È stato, quello, un istante davvero fugace. La morte si è portata via Aura poco dopo, di mattina presto.

Il Comune di Trepuzzi ha pubblicato sul suo sito web sette righe di condanna formale in merito all’orrore infinito e inenarrabile vissuto dalla cagnolina. Un linguaggio istituzionale, freddo, distaccato, tipicamente politico. Difficile dire quanto vi fosse di vero, in quelle parole. Quello che è chiaro, è che a quasi due anni di distanza gli animalisti hanno le mani piene di niente: chiunque abbia ucciso Aura è rimasto impunito, e la violenza nei suoi confronti è stata nettamente percepita come “di serie B”. 

La petizione istituita all’epoca, intitolata “Il Salento vuole cambiare: la cagnolina Aura deve avere giustizia”, che mirava a raccogliere ventimila firme, si è fermata a poco più di dodicimila. È comunque ancora attiva, e se volete firmarla, potete farlo a questo link.

Aura ora è anche qui, in questo blog. Non è la casa che avremmo voluto darti, sai? Avremmo voluto che la tua vita fosse molto di più di una serie di righe scritte con il dolore nel cuore.

Ma per quel che può servire, noi non dimenticheremo chi eri.

Addio, Aura.

Nella foto: Aura, dopo il ritrovamento.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

23 Commenti

  1. Questi ragazzini non dovevano esistere…. dovevano essere abortiti quando quelle zoccole delle loro madri erano gravide !!!

  2. MALEDETTI BASTARDI!!!!! DOVETE BRUCIARE ALL INFERNOOOOOOOOO…!!!!!! VI DEVONO TORTURARE FINO ALLA MORTE…NESSUNA PIETA’ PER CHI COMPIE QUESTI GESTI CRUDELI!!!!

  3. maledetti assessini altro che bambini colpa dei genitori che no sanno educare i figli per tanti che vogliono essere genitori prima prendete la laurea come buoni
    genitori a pleni voti poi fatte i figli non prima cosi evitiamo che maltrateno creature inocenti

  4. ragazzini ?? esseri immodi altro che ragazzini, ma come allevano i figli ? insegnadogli che gli animali sono giocattoli da reompere ?? disgraziati loro ed i loro figli so io cosa meriterebbero…

  5. non ho parole per commentare questi idioti che tutto si possono chiamare tranne esseri umani ” visto che di umano nonhanno proprio niente.” nemmeno bestie visto che le bestie non farebbero mai una cosa del genere.la colpa e’ dei genitori che non insegnano ai figli il rispetto per altri esseri viventi, io ho 4 nipoti dai 4 ai 25 anni e non hanno mai minimamente pensato a fare una cosa del genere. ci vuole una giusta punizione.

  6. ISABELLA LUGAS

    NON RIUSCIREI MAI A TROVARE LE PAROLE PER ESPRIMERE APPIENO CIO’ CHE PROVO. UNA COSA E’ CERTA, NON CERCHERO’ MAI DI RAGGIUNGERE IL PONTE, MA NON VEDO L’ORA DI ESSERCI, PERCHE’ QUESTO MONDO MI STA ANDANDO SEMPRE PIU’ STRETTO. SPERO SOLO CHE DA LI’ NON CI SIA PIU’ CONSAPEVOLEZZA DI CIO’ CHE ACCADE QUI, PERCHE’ SE COSI’ NON FOSSE SAREBBE UN’ETERNA DANNAZIONE.

  7. spero tanto che chi usa gli animali nei Maltrattamenti siano penalizzati e condannati sul serio perche se la legge non fa valere le pene specialmente su chi non si puo difendere !!!!!!!!!!!!

  8. alla crudeltà umana non c’è mai limite
    ciao piccolo angelo…spero tu corra felice sul ponte insieme a tutti i bimbi pelosi …..salutami anche i m
    iei bimbi

  9. donatella canè

    orrore infinito

  10. La crudelta&maltrattamento verso ai’animali indifesi e’ un atto di reato e deve essere tratto simile con penitenziario e con multe molto salate cosi’ i sodomi malvagi ke comettano questi reati non posso rifarlo di nuovo…!!!!.

  11. mi dispiace da morire…..vorei tanto che questi esseri immondi soffrissero le pene dell inferno per tanto tanto tempo….in agonia prima di crepare…brutti schifosi

  12. No comment

  13. non voglio essere cattiva non commento

  14. adonella granata

    BASTARDI spero crepino in questo istante, ragazzini MALEDUCATI esistono solo in certe zone …. comunque.

  15. Come si può fare una cosa così atroce a un’anima innocente, queste sono persone senza cuore sono dei MALEDETTI BASTARDI tanto prima o poi il male si ritorcerà contro di loro. Povero ANGELO riposa in pace

  16. Senza parole xche nn esistono! Questi ragazzi saranno e sono delle merde di esseri diciamo viventi….

  17. Senza parole… Nn esistono

  18. come si può arrivare a tanto, l’eesere umano non merita di vivere :(((

  19. un augurio di cuore che quei bastardi possano fare la stessa fine stando x un mese ustionati ma coscienti xchè possano capire il dolore inferto a un cucciolo.

  20. je souhaite qu’il soit puni bande de dégueulasse!!!!

  21. MALEDETTI BASTARDI, MERITANO LA STESSA FINE!!!!

  22. Nn cè da rimanere stupiti, gli uomini nn esistono +. Ma c’erano???????????????????

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com