Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] USA: un nuovo video mostra gli abusi all’interno del canile

[VIDEO] USA: un nuovo video mostra gli abusi all’interno del canile

Alcuni attivisti americani per i diritti animali mostrano l’orrore che avviene all’interno del canile di Memphis. Le immagini sono tutt’altro che piacevoli da vedere, ma permettono all’opinione pubblica di farsi un’idea di quello che talvolta avviene dietro le mura di strutture che per prime dovrebbero avere a cuore il benessere degli animali.

Le telecamere erano state nascoste all’interno del rifugio perché confermassero i sospetti di violenze, e così è stato. Dal momento che per legge i canili americani non sono tenuti a mostrare immagini di quanto avviene all’interno delle strutture, gli attivisti hanno ritenuto che questo fosse un buon modo di rendere noti eventuali scheletri nell’armadio.

E gli scheletri ci sono, eccome.

Cani sbattuti a terra con violenza mentre un collare da accalappiacani li stringe alla gola, oppure colpiti con una cancellata di metallo, più e più volte, o trascinati lungo i lunghi corridoi.

Le immagini agghiaccianti di quanto avviene all’interno del canile di Memphis ora stanno facendo il giro del mondo.

“Quasi tutti sono inorriditi e non riescono a capacitarsi di come possano accadere cose simili. Ancora meno capiscono come sia possibile che nessuna denuncia sia scattata nonostante le prove siano tanto evidenti”, dichiara Shirley Thistlethaite che gestisce il blog Yesbiscuit.

Il MAS (Memphis Animal Shelter) è uno di quei rifugi da anni sotto l’occhio vigile degli animalisti, uno di quei posti in cui gli abusi sono cosa normale. 

Shirley racconta di essere stata nauseata dalle immagini: “Quel cappio di metallo attorno al collo, mentre li tenevano sospesi in aria”.

La ragazza spiega che un dipendente che lavorava al canile di Memphis ha dato le dimissioni dopo aver visto le immagini. E, dopo averlo fatto, ha immediatamente ricevuto un’email dal direttore della struttura, James Rogers.

Nella comunicazione, Rogers ha spiegato di sentirsi addolorato da quanto visto nelle riprese, e ha promesso di “educare” i suoi dipendenti in merito a come utilizzare il cappio di metallo. 

Ma la Thistlethaite insiste che un addestramento non è sufficiente: “Quello che si vede qui non è un uso improprio del cappio. Questa è una cultura in cui l’abuso viene accettato come comportamento normale. Non puoi addestrare qualcuno ad essere compassionevole se non lo è”. 

Rogers ha riferito a News Channel 3 che all’interno della struttura è in corso un processo di rieducazione dei dipendenti e che il rifugio seguirà comunque i protocolli comunali che verranno stabiliti.

Di seguito: uno dei video. Molti altri, purtroppo, possono essere visti a questo indirizzo.

Nella foto: un momento del filmato.


© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com