Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / [VIDEO] Il Vietnam e la tradizione del maiale tagliato in due. Vivo

[VIDEO] Il Vietnam e la tradizione del maiale tagliato in due. Vivo

Orribile, agghiacciante tanto quanto la fotografia che pubblichiamo in apertura, l’ennesima “tradizione” asiatica che ha come vittime gli animali.

Stavolta il malcapitato è, come vedete, un povero maiale.

Riporta AgireOra che in un villaggio del Vietnam, Nem Thuog, si tiene ogni anno (2012 compreso) un rituale definito “tradizione popolare” in cui un maiale viene tagliato in due mentre è ancora vivo.

Sangue e soldi: questo il rapido riassunto del rituale. Perché con il sangue del povero maiale i cittadini sporcano le loro banconote, in una sorta di buon auspicio per la locale economia.

Per chi se la sente di guardarle, a questo link ci sono le foto di ciò che accade nel corso di questa “tradizione culturale”. Valutate con i vostri occhi quanto vi sia di artistico in tutto questo o quanto, invece, vi sia di così brutale da essere difficilmente espresso a parole.

Sono anni che gli animalisti di tutto il mondo cercano di fermare questa pratica. Fino ad ora il Vietnam ha fatto orecchie da mercante, ma al momento attuale è in corso una petizione per cercare di mettere un freno a tale disumanità. Esiste una lettera che può essere firmata compilando alcuni campi, a questo indirizzo.

Di seguito, il video che illustra quello che accade nel corso della manifestazione.

Nella foto: il maiale vivo e terrorizzato, inerme, sta per essere tagliato in due dalla folla sovraeccitata.


© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

16 Commenti

  1. questi idioti ancora credono che versare sangue innocente porti loro fortuna…me perchè non fanno a pezzi i loro governanti che li tengono nell’ignoranza e povertà anche culturale ma hanno i soldi per armi e bombe????

  2. vietnam ti meriti la povertà e la sofferenza eterna. e guardate che non è un caso che sia un paese povero e sofferente ancora. la legge del trasmettere e ricevere è vera: dai male e inciviltà ricevi male e sofferenza.

  3. ma come può un essere umano come me a NON PROVARE PIETà PER QUELLA CREATURA E FARE UNA COSA COSì TERRIBILE? COME? POI IL MOTIVO: UNA TRADIZIONE PER FAR ARRIVARE PIù SOLDI NEL VILLAGGIO BEVENDO IL SANGUE….è UNA TRADIZIONE CHE INNEGGIA AL DIAVOLO NON A DIO! MA IO CREDO IN DIO E LI PUNIRà QUESTI DEMONI CHE HANNO LE SEMBIANZE DI ESSERI UMANI! SONO SICURA!

  4. “MI SA CHE GLI AMERICANI NE HANNO SGANCIATE POCHE DI BOMBE”

    che vergogna. mi vergogno io per quello che hai scritto.
    perchè tu evidentemente non ti rendi conto della gravità della tua affermazione.
    per usare parole tue: COME E’ POSSIBILE TANTA IGNORANZA?

    se vedi il video di una macelleria kosher ci dirai che di ebrei nei forni ne sono morti troppo pochi?

  5. Quante stupide tradizioni..la corrida e la corsa dei tori in Spagna, questo in Vietnam e chi più ne ha più ne metta..a subire tali ingiustizie tanto sono sempre dei poveri animali innocenti, indifesi, condannati ingiustamente..
    Chi compie tali atrocità, chi arriva così in basso senza provare un minimo di vergogna, di senso di colpa merita la stessa fine..semplicemente perchè se una persona e così malata da mettere in pratica tali azioni senza provare un briciolo di compassione, empatia, cercare di capire la paura e il terrore di quelle povere vittime, SICURAMENTE non avrà problemi nell’arrivare a uccidere anche i propri simili..
    Chi ammazza gli animali, esattamente come chi ammazza le persone è un assassino..e gli assassini non meritano la vita..

  6. non guardo il video mi fa male bastardiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii odio

  7. Non lo guardo, ne ho visti tanti di filmati orribili, quindi già so cosa si prova. Se avevo una mezza idea di fare un viaggio in Vietnam adesso sono certa che cambierò meta. Shame on you.

  8. this is really the answer to the brutality of these countries.
    these people do not have respect not even for their children!!!

  9. no nsai quanto approvi il tuo post, non si può guardare sta foto e il filmato non lo apro nemmeno. io non ho bisogno di soffrire e capire vedendo, già so ma chi non ha idea per favore lo guardi, pianga un po’ e apra il suo cuore. non se ne può più di violenze sugli animali!

  10. Disgusting

  11. Perchè nn facciamo la stessa cosa tagliando a metà questi simpatici Vietnamiti ^_^

  12. vincenza guazzi

    E’ una vergogna, non ho parole per qualificare una tale disumanità, non so a chi possa competere intervenire per far cessare cose simili ma spero che al più presto tali filmati possano essere solo brutti ricordi. Mi sento male solo a guardare la disperazione di questo povero maiale. Ciò che mi fa inorridire ancora di più sono gli spettatori divertiti…mi domando come si possa essere così indifferenti….assurdo.

  13. non é possibile quanta crudeltà…ma poveroooooooo non riesco neanche a guardare..troppo maleeee

  14. NON è POSSIBILE CONTINUARE A VEDERE COSE DI QUESTO TIPO….. MA CAZZO COME E’ POSSIBILE TANTA IGNORANZA….. MI SA CHE GLI AMERICANI NE HANNO SGANCIATE POCHE DI BOMBE!!!!

  15. Io ho guardato le foto sul sito indicato già qualche giorno fa e ho pianto tanto… l’espressione di terrore e di consapevolezza del povero animale è talmente intensa che non riesco a comprendere come si possa compiere un’azione così terribile che non ha alcun senso nè giustificazione.

  16. non lo guarderò ma è come se l’avessi fatto,è di un dolore immenso questo mondo da qualsiasi parte ti giri,

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com