Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Navarre, siamo tutti con te: ancora progressi per il lupo

[VIDEO] Navarre, siamo tutti con te: ancora progressi per il lupo

Continua a migliorare Navarre, il lupo ritrovato semiassiderato e semiparalizzato sull’Appennino bolognese due mesi fa. L’animale era stato colpito al treno posteriore da una scarica di ben 35 pallini di piombo, pazientemente estratti uno ad uno dai veterinari che si stanno prendendo cura di lui. Era in pessime condizioni, Navarre, al momento del ritrovamento. Talmente gravi che il suo cuore, ad un certo punto, aveva smesso di battere. Il lupo si era miracolosamente ripreso grazie alla testardaggine dei suoi soccorritori, che per lunghi minuti gli avevano praticato la respirazione bocca a bocca e il massaggio cardiaco. 

A quanto pare, il lupo Navarre ha scelto di vivere e vuole disperatamente guarire. 

Abbiamo seguito con speranza, timore e trepidazione ogni singolo miglioramento di questo animale così prezioso (qui tutte le news), ed è bello sapere che la ripresa del “nostro” lupo continua. 

Navarre si trova ancora al Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica di Sasso Marconi, dove con tutta probabilità resterà per qualche tempo. I nervi della sua schiena, infiammati e lesionati dai pallini di piombo, non gli permettono infatti di muoversi agevolmente, almeno per il momento. La sua degenza, dunque, continua, e il Centro Tutela di Sasso Marconi ha rilasciato ieri un nuovo video che mostra i progressi del lupo.

L’andatura è ancora piuttosto caracollante e la coda resta spelata, ma i miglioramenti ci sono e si vedono. Navarre ha anche riguadagnato cinque chili e, genericamente, sta piuttosto bene.

Come già detto in passato, gli esperti del Centro cercano di non entrare mai in contatto diretto con Navarre, che però viene costantemente monitorato da una serie di telecamere strategicamente posizionate nell’area solo a lui dedicata. 

“Quando arriverà il momento opportuno sarà liberato in un’area per lui idonea”, dicono gli esperti, “Nel caso degli erbivori è più facile, ad esempio per procurarsi del cibo. Per un predatore le cose sono invece un po’ più complicate”.

Gli esperti intendono dire che la liberazione di Navarre dovrà necessariamente avvenire solo ed esclusivamente quando il lupo sarà in grado di muoversi senza alcuna esitazione o dolore. Si tratta di una condizione indispensabile per la sua sopravvivenza. 

Purtroppo, mentre Navarre guarisce, un altro lupo è spirato. Un giovane esemplare di maschio è stato negli scorsi giorni ritrovato agonizzante poco lontano da Sasso Marconi. Un’automobile lo aveva centrato in pieno. Non c’è stato nulla da fare per lui.

Nella foto: Navarre.

Di seguito: il nuovo video che mostra i suoi progressi.


© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com