Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] 50,000 galline abbandonate nel capannone: ecco le immagini shock

[VIDEO] 50,000 galline abbandonate nel capannone: ecco le immagini shock

Abbiamo parlato negli scorsi giorni di un caso eclatante di maltrattamento animale negli USA: l’abbandono, da parte di un’industria avicola, di 50,000 galline all’interno di un capannone.

Gli animali erano stati lasciati a morire dopo la chiusura dell’azienda.

Quando i soccorsi sono arrivati, hanno potuto solamente constatare il decesso o le condizioni di agonia irreparabile di quasi tutti. Sono infatti soltanto poche migliaia le galline sopravvissute ad un tale martirio, ad una tortura fatta di fame, di sete, di buio.

Ora, un video ed un rapporto rilasciati dall’associazione americana Pet Pardons mostra gli scioccanti dettagli di quell’operazione di soccorso.

Animal Place, Harvest Home Animal Sancturary e Farm Sanctuary sono le tre organizzazioni animaliste che si sono suddivise il compito di prendersi cura dei pochi animali superstiti, e di restituire loro la dignità di cui la nostra specie le aveva private.

“Quando siamo arrivati sul posto ho provato orrore nel rendermi conto della sofferenza di questi animali. Mi sentivo devastata da tutta quella crudeltà”, dichiara Anne Martin, una dei volontari intervenuti a soccorrere i volatili. “Le galline che abbiamo salvato non dovranno mai più patire il confinamento di un allevamento intensivo, e da questo momento in poi, dall’uomo conosceranno solo gentilezza”.

Nella foto: una delle galline portate in salvo viene lavata per rimuovere dalle sue piume il sudiciume incrostato da anni di incuria.

Di seguito: il video di quanto accaduto.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Senza parole…mi chiedo solo perchè nessuno sia intervenuto prima accidenti!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com