Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Trento: coniugi si separano e fanno sopprimere la gatta

Trento: coniugi si separano e fanno sopprimere la gatta

Una coppia di Trento, decisa a divorziare, si è trovata con l’incombenza di una gatta bella e dolce. Nessuno dei due la voleva più. 

I due coniugi, pur non desiderando più condividere la vita, si sono però trovati d’accordo su una cosa: la gatta andava soppressa, come un giocattolo che si rompe improvvisamente e che va gettato via.

Nonostante in molti si fossero dimostrati disponibili per l’adozione della piccola, la coppia ha comunque proceduto all’eutanasia. La motivazione non è nota: forse erano stanchi di aspettare, forse non avevano voglia di conoscere gli adottanti, forse si è trattato del dispetto di un coniuge verso l’altro. In ogni caso, è stata una conclusione che ha scioccato sia chi aveva dato la disponibilità a prendersi cura dell’animale sia chi, in queste ore, sta venendo a conoscenza di quanto accaduto. 

Viene da chiedersi quale veterinario dotato di un minimo di codice deontologico possa accettare passivamente la richiesta di soppressione e mettere fine alla vita di un animale sano solo perché qualcuno glielo chiede. 

Questo è uno di quegli atti che, oltre a mettere in luce l’assoluta mancanza di empatia di tutti i protagonisti – ad esclusione della vittima – merita di essere punito penalmente. Questo perché la legge 189 del 2004 dichiara esplicitamente che l’uccisione immotivata di animali propri è riconosciuta come ipotesi di reato. 

Alberto Aloisi, presidente dell’Ordine dei Veterinari, ha dichiarato: “Il primo dovere deontologico del medico veterinario è la tutela di salute e benessere degli animali, perciò può fare ricorso all’eutanasia esclusivamente in caso di patologie organiche e comportamentali gravi ed incurabili e che provocano all’animale grave dolore e sofferenze non trattabili”.

Per l’appunto. Proprio per questo motivo noi, come molti altri – ne siamo certi – desidereremmo conoscere le generalità del veterinario che ha praticato quest’immotivata eutanasia per il capriccio di due idioti. Questo veterinario andrebbe radiato dall’Ordine.

Nella foto: la gattina soppressa.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

9 Commenti

  1. LA COLPA é DEL VETERINARIO NON DOVEVA UCCIDERLA!

  2. PENA DI MORTE

  3. Roderico di Montenotte

    Massacrarli di botte tutti e tre! Non meritano di consumare il nostro ossigeno!

  4. Le persone sono pazze sotto il velo della normalità, per quanto riguarda i due…inconcepibile sotto ogni aspetto.
    Non sono persone!

    Il medico un criminale che andrebbe radiato, appunto. Nulla di buono da un medico che fa costo tipo di interventi a sague freddo.

  5. La provincia di trento è tristemente famosa per le politiche dissennate di sottrazione dei figli alle famiglie per le ragioni più infami(incluso il Cartello degli psicofarmaci, resi praticamente obbligatori appena un bambino fa il bambino e non la mummia.. e ci stupiamo che due sopprimano una gatta sana con un veterinario compiacente?..Di una cosa sono sicura Lì, da ME come turista, non vedranno MAI il becco di un quattrino, dolomiti o meno!

  6. COMINCIAMO A DARE UNA PENA SEVERA A QUESTO STRONZO DI VETERINARIO!!! FARE IL COGNOME E NOME DEL VETERINARIO E FAR SI CHE NESSUNO, DICO NESSUNA POSSA PIU ANDARE DA QUESTO!! PERCHE QUANDO SUCCEDONO OMICIDI SULLE PERSONE SI FANNO NOMI E COGNOMI E QUANDO CI SONO DI MEZZO MALTRATTAMENTI DI ANIMALI QUESTO NON AVVIENE?? ME LO SPIEGATE?? GRAZIE

  7. Cominciamo con il fare i nomi di questi veterinari.
    Dato che la gran parte dei clienti di questo ambulatorio veterinario amano gli animali cosa ne pensate di non rivolgervi più a questa tipologia di professionisti.
    Se sono d’accordo di uccidere un animale per soddisfare le richieste dei clienti (denaro) credo che questa gente sia anche disponibile a infettare i tuoi animali allo scopo di curarli in seguito (molto più denaro) BOICOTTATE QUESTI AMBULATORI VETERINARI

  8. Sti due dovrebbero essere sterilizzati per evitare che procreino piccoli mostri e il veterinario mandato a zappare la terra con un cucchiaino…
    E DOVREBBERO ESSERE MESSI ALLA GOGNA DAVANTI A TUTTI DIVULGANDO NOMI E COGNOMI.

    Povera piccina…povera, povera piccola vittima.

  9. Povera gattina che male hai fatto per meritare due sciagurati che per puro egoismo hanno pensato di ammazzarti con la complicità di un medico veterinario?
    A mio avviso si tratta di reato di maltrattamento e omicidio a cui dovrebbero rispondere sia i proprietari che il veterinario.
    L’eutanasia è già discutibile eticamente è forse può essere giustificata solo quando si ha la certezza diagnostica di una prognosi infausta…
    Ma in questo caso è stata praticata per capriccio.
    Un animale non è un oggetto ma un nostro compagno di vita e come noi ha diritto a vivere una vita dignitosa e ad essere rispettato. Il veterinario una volta sapute le intenzioni dei due sciagurati aveva il dovere si salvarla consegnandola a un’associazione per la tutela degli animali e invece per soldi ha preferito fare il boia e eseguire la sentenza di morte.

    Mi auguro che questo ” veterinario” venga individuato e radiato dall’albo!!!!!!!!!!!!!!!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com