Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Salerno: bovino verrà abbattuto perché non è di nessuno

[VIDEO] Salerno: bovino verrà abbattuto perché non è di nessuno

Sul magazine IlPortico viene resa nota l’ordinanza comunale relativa all’ “abbattimento e distruzione” di un bovino ritrovato a Salerno.

Cosa ha fatto questo bovino per essere “abbattuto e distrutto”? Ha incornato qualcuno, calpestato un passante, caricato un’automobile, manifestato episodi di cannibalismo?

No. È semplicemente stato ritrovato vagante sul territorio comunale e, dal momento che non è stato rintracciato il proprietario, dovrà automaticamente essere soppresso. 

L’animale era stato recuperato lo scorso 27 gennaio ed è, da allora, custodito presso la stalla di sosta del Club Ippico “Mantena” di Salerno.

L’abbattimento – quello che il sindaco Galdi definisce freddamente “l’operazione” – verrà eseguito presso una struttura convenzionata con il Servizio Veterinario dell’ASL di Nocera Superiore. 

L’animale, un esemplare adulto recuperato tramite l’utilizzo di dardi anestetizzanti, non aveva nulla che ne garantisse la rintracciabilità. Pertanto dovrà essere ucciso per evitare “rischi” e per la “sicurezza alimentare”.

Nessuno ha rivendicato la proprietà del bovino e per tale motivo il sindaco ha deciso per il “dissequestro amministrativo del capo di bestiame finalizzato all’abbattimento e distruzione dello stesso”.

Si sottolinea poi come il titolare della stalla dove l’animale è attualmente ospitato dovrà provvedere al trasporto dell’animale presso l’impianto di macellazione Frigo Sud di Nocera Superiore dove “avranno luogo le operazioni di abbattimento e distruzione”.

Ecco, in termini burocratici, l’infinita tristezza della condanna a morte di un animale che non è colpevole di nulla.

Foto: repertorio.

Quello che segue è un video che mostra il trattamento dei bovini così come avviene in tutti i mattatoi d’Italia.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Mi stupisco sempre di più della miopia delle nostre autorità locali… visto che non riescono a considerare un animale un essere vivente con il diritto alla vita almeno lo considerino una risorsa… non possono pensare di mettere questa creatura in una fattoria didattica? Perchè si segue sempre la strada più “facile” e meno etica? Perchè non c’è sensibilità da parte di chi ci rappresenta a questi temi?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com