Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Fiocco di Neve, l’agnellino di 3 settimane disperso nei campi

Fiocco di Neve, l’agnellino di 3 settimane disperso nei campi

È stato portato in salvo dalle guardie ecozoofile dell’ANPANA l’agnellino di circa 3 settimane di età trovato vagante a Galliate, in aperta campagna. 

Il piccolo, una femminuccia, è stato ribattezzato Fiocco di Neve. 

Era stato avvistato da un passante. Si trovava in mezzo ad un campo innevato, ritto e tremante sulle lunghe zampe sottili. Aveva freddo, fame, paura. Belava disperato.

Il passante è intervenuto subito e, imitando il belato di mamma pecora, è riuscito ad avvicinare il cucciolo. Poi lo ha preso in braccio e lo ha portato a casa, per riscaldarlo e nutrirlo con un po’ di latte caldo.

Il piccolo si trovava in una zona dove non è presente alcuna stalla né cascina e ci si chiede dunque da dove possa essere comparso. Quello che si sa con certezza è che così piccolo ed esile (una parte del cordone ombelicale rinsecchito era ancora attaccata) sarebbe certamente morto, ucciso dal freddo di queste notti. 

Il passante ha poi contattato l’ANPANA di Novara che si è subito recata sul posto con alcuni volontari. A loro volta, le guardie ecozoofile hanno telefonato il servizio veterinario e ora si cerca di rintracciare il proprietario.

Finora nulla di fatto e l’ANPANA ha pertanto chiesto affidamento temporaneo della piccola Fiocco di Neve, che ora beve dal biberon e riposa su uno strato di paglia calda. Si attende risposta del sindaco.

Quello che speriamo, è che Fiocco di Neve non diventi un agnello pasquale. Un agnello sacrificale. 

Nella foto: Fiocco di Neve.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. Sarebbe molto bello che si aprisse una petizione e salvare quest’agnellino che ha già troppo sofferto per la sua tenera età dall’orrore del macello. Sarebbe davvero triste ed un vero tradimento darlo in mano ai suoi carnefici dopo averlo salvato…

  2. Flo’, che peccato. credi esista un modo per evitare a quell’agnellino il macello? Stiamo pensando di iniziare una petizione.

  3. Scusate gli errori di ortografia, ma per me questo è un argomento davvero lacerante!

  4. Tanti anni fa noi dell’ANPANA di Roma, organizzammo una passeggiata a viale Trsteverr, con due agnellini, un maschio e una femminuccia….. non potete capire il succeso che ebbe questa manifestazione! Gli agnellini erano stati salvati cmprandoli al pastore e i bambini erano impazziti nel vederli braccio a noi! NOi spiegavamo che erano quei pezzi neri e bruciacchiati di carne pasqualizia, ma le mamme lo portavano via a suon di schiaffi! Che schifo………. eravamo noi, le fondatrici della cosciena animalista di Roam , io Flo’, Tilde Roemo, Wanda De bonis, Elena Cartizza,m Paola Cigna e tante altre di cui non ricordo il nome…. siamo state oltraggiate e disperse dalla amministrazione comunbale subentrata nel 2008………

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com