Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Cina: incendio a casa dell’animalista, morti 150 gatti

Cina: incendio a casa dell’animalista, morti 150 gatti

Sono 150 i gatti arsi vivi oppure uccisi dalle esalazioni di un incendio che ha colpito, a Pechino, la casa di una famosa animalista.

Nonna Ding, come è soprannominata l‘84enne famosa nella zona per mettere in salvo gli animali randagi da circa 30 anni, ha visto la propria casa avvolta dalle fiamme e non ha potuto fare altro che mettere in salvo circa 30 cani e 50 gatti. 

Per gli animali rinchiusi in altre camere della casa, quasi completamente rasa al suolo dal rogo, non c’è stato purtroppo nulla da fare.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. A NONNA DING CON TUTTO L’AMORE CHE HA DATO AGLI ANIMALI IL PARADISO NON GLIELO LEVA NESSUNO,PER QUEI GRAN PEZZI DI LATRINA CHE HANNO DATO FUOCO ALLA CASA,BE’CHE AUGURARE CHE LA LORO MISERA VITA GLI RISERVI LA STESSA FINE,E CHE GLI ULTIMI GIORNI CHE GLI RIMANGONO DA RESPIRARE DIVENTINO UN SUPPLIZIO.

  2. MI DISPIACE NELL’ ANIMA QUANDO C’ è QUALCUNO IN CINA CHE DIFENDE GL’ ANIMALI SUBISCE COSì ,NON E’ DIFICILE SOSPETTARE IL DOLO GIA’ CHE IN CINA SI MANGIANO QUESTE DOLCI E INTELIGENTI ANIMALI.,UNA VOLTA OGNI TANTO SI TROVA UN CINESE BUONO.

  3. vero… ma in realtà le cause dell’incendio non si sanno, non stupirebbe se si fosse trattato di dolo. gli animalisti stanno sul gozzo a tanti.

  4. Non capisco perché a volte, troppe volte, la sfortuna si accanisca su chi proprio non lo merita, dimenticandosi chi invece ne meriterebbe dosi ben maggiori… che amarezza… Non si può sperare neppure nella giustizia divina…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com