Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / New York: attore si suicida dopo aver fatto sopprimere il suo cane

New York: attore si suicida dopo aver fatto sopprimere il suo cane

L’attore Nick Santino si è tolto la vita dopo essere stato costretto ad eutanasizzare senza motivo il suo pitbull Rocco.

Il fatto è avvenuto nel quartiere in dell’Upper West Side, a New York: nel condominio in cui viveva l’attore l’amministrazione aveva bandito il possesso di cani pitbull e la sorte di Rocco era dunque segnata, almeno apparentemente. Santino avrebbe potuto forse semplicemente traslocare.

Inspiegabilmente ha acconsentito a far sopprimere il suo cane e si è poi tolto la vita per il senso di colpa. 

Agli amici aveva raccontato di non riuscire a perdonarsi: Rocco era stato soppresso la notte del 47esimo compleanno di Nick e l’attore non è arrivato al mattino seguente.

Una nota è stata ritrovata nel suo appartamento: “Oggi ho tradito il mio migliore amico, sopprimendolo. Si fidava di me e io l’ho deluso. Non meritava questo”.

Rocco arrivava da un canile: Nick l’aveva adottato lì diversi anni fa e tra i due si era creato un legame speciale, forse perché anche l’attore era cresciuto tra orfanotrofi e case-famiglia.

Sulla sua pagina Facebook, Santino parlava molto del suo cane, sostenendo che non era stato lui a salvare Rocco, ma il contrario. Poi, il tradimento, che gli inquilini ritengono essere avvenuto per l’incredibile pressione cui l’amministrazione aveva sottoposto l’attore.

Le ultime notizie di Santino lo vogliono in lacrime mentre, consegnando delle ossa al portiere, avrebbe detto di portarle pure via, che tanto Rocco non c’era più.

Alle due del mattino di mercoledì scorso, Nick ha telefonato all’ex fidanzata. Non è dato sapere cosa si siano detti. La mattina dopo, il corpo dell’attore è stato ritrovato senza vita sul letto per un’overdose di pillole.

Le sue ceneri e quelle di Rocco ora saranno unite perché nessun regolamento idiota e nessuna legge degli uomini possa più separarli.

Nella foto: Rocco e Nick.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Io credo che dietro gesti estremi come quello di Nick vi sia molta sofferenza, una valigia colma di sofferenza, che infine non riesce più a contenere alcunché.
    Non mi sento di esprimere alcun giudizio.
    Spero che Nick e Rocco siano insieme, ora, uniti in un Amore che trascende ogni cosa, ogni ragionamento, ogni illazione, ogni fantasticheria… e soprattutto spero che siano felici.

  2. Non riesco a capire se sia stato un atto ammirevole o stupido…Io me ne sarei andata da quel condominio. Se questo ragazzo viveva nell’Upper West side evidentemente non aveva problemi economici…avrebbe potuto traslocare! Io probabilmente sarei andata a vivere sotto un ponte piuttosto che rimanere tra quelle persone insensibili!!!

  3. A me stano facendo lo stesso i miei condomini, ma non mi suicido ne faccio morire i miei cani, me li tengo cari e se ce bisogno traslocco ¡¡¡¡¡¡ la gente é molto ma molto cattiva¡¡¡¡¡

  4. VERAMENTE SONO I CONDOMINI DA SOPRIMERE ,COSA POTEVA FAR IL POVERO CANE

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com