Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Como: troppi cervi investiti, scatta l’omissione di soccorso

Como: troppi cervi investiti, scatta l’omissione di soccorso

Sono troppi gli ungulati investiti e mai soccorsi sul territorio comasco: per questo motivo si paventerà l’ipotesi di omissione di soccorso per gli automobilisti che non si fermeranno a prestare aiuto agli animali.

La notizia è piuttosto importante, perché parifica gli ungulati agli animali da compagnia come cani e gatti per i quali è già previsto questo tipo di reato. In realtà, si tratta di un vero e proprio ampliamento della norma relativa del codice della strada, fortemente voluto dalla Polizia Locale della Provincia, che solo nel 2011 si è trovata a raccogliere dall’asfalto i resti di ben 45 animali selvatici investiti e abbandonati a morire. Tra questi, cervi, caprioli, mufloni e cinghiali.

Non è, purtroppo, un reato penale: il rischio è semplicemente quello di un’ammenda variabile dai 78 ai 311 euro, ma si tratta di un primo passo.

Investire “qualcuno” (perché gli animali, si badi bene, non sono un “cosa” ma un “chi”) e non fermarsi a prestare soccorso semplicemente perché si tratta di una specie diversa dalla nostra non è solo un comportamento profondamente incivile, ma anche pericoloso per chi, successivamente, si ritroverà con l’animale a bordo strada o, peggio, in mezzo alla carreggiata.

Commenta la Polizia Locale del Lario: “Non è certo un comportamento virtuoso quello di andarsene dopo qualsivoglia impatto. Nel caso degli ungulati vi sono anche delle conseguenze legate alla sicurezza: un animale ferito a bordo strada rappresenta un pericolo e infatti è accaduto più volte che questi animali feriti e storditi dopo gli schianti, zigzagando, siano rientrati sulla sede stradale mettendo in serio pericolo anche la sicurezza di automobilisti e mezzi in transito. La prima cosa da fare è allertare i soccorsi: attraverso il centralino della Provincia assicuriamo la reperibilità 24 ore su 24”.

Foto: un cervo investito.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. SPERO VERAMENTE SI’IA RISPETTATA QUESTA LEGGE ,SONO ESERI VIVENTI CHE SOFFRONO IL DOLORE …COME NOI “UMANI”

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com