Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / USA: cane torturato e ucciso, le foto postate in Facebook

USA: cane torturato e ucciso, le foto postate in Facebook

Si indaga, nello Stato americano dell’Alabama, per scoprire il responsabile della tortura e dell’uccisione di un cane, le cui foto sono state postate in Facebook.

Gli animalisti americani si sono immediatamente mobilitati alla scoperta, sul famoso social network, delle immagini del corpo senza vita di un cane, le zampe posteriori legate, abbandonato come un rifiuto a bordo strada nella cittadina di Irvington. 

Un’ulteriore investigazione ha confermato che non è la prima volta che casi del genere avvengono nella zona. 

A pubblicare le foto su Facebook e a denunciare l’accaduto è stata Debbie Wall, volontaria animalista, che ha ritrovato il cadavere del cane poco distante dalla sua abitazione. 

“Qualcuno deve pur parlare per questi animali. Hanno bisogno di una voce e deve essere la nostra”, dichiara la Wall, e aggiunge, “Il figlio di una vicina ha visto un pickup nero gettare il corpo del cane dal finestrino prima di allontanarsi”.

Il cane, una femmina di mix pitbull, è rimasta abbandonata in quello stato per due giorni: le zampe posteriori immobilizzate da una corda, il corpo ricoperto di mosche. 

“All’inizio abbiamo pensato che l’avessero trascinata con la macchina”, dice ancora Debbie, ma non è detto che sia così.

In effetti, una rappresentante dei servizi cittadini per la mobilità, Nancy Johnson, ha dichiarato come non vi sia “segno evidente di crudeltà o abuso sul cane”. Strano pensare ad una dichiarazione simile, vedendo quelle zampe legate. 

“Pensiamo che qualcuno possa aver usato la corda solo per issare il cane fuori dal pickup dopo aver deciso che non l’avrebbero seppellito”. 

La verità è che gli abitanti della zona segnalano come numerose carcasse di animali siano state abbandonate più volte lungo la strada.

“Non passa settimana che non troviamo due o tre cani scaricati qui”, dice Debbie Wall, “Sfortunatamente ne abbandonato tanti e quel genere di incuria spesso sembra invisibile”.

A questo link è possibile visionare alcune riprese effettuate sul posto dalle televisioni locali.

Nella foto: il cane ritrovato.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com