Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Scoperto allevamento abusivo a Palermo, gli animali già uccisi tutti

Scoperto allevamento abusivo a Palermo, gli animali già uccisi tutti

Sono già stati tutti macellati, appena dopo il sequestro, gli animali ritrovati in un allevamento abusivo a Palermo, proprio sotto le finestre del Tribunale.

Una volta constatato che né i sette maiali, né la capra, né la pecora di proprietà dell’allevatore erano tracciabili, si è proceduto due giorni fa al loro trasferimento al mattatoio di Villabate. 

I poveri animali sono stati immediatamente macellati e i loro resti distrutti. 

L’allevamento abusivo era stato contestato da Carabinieri, NAS e ASL e si trovava a trenta metri da Tribunale di Palermo.

Gli animali uccisi appartenevano ad un pregiudicato con precedenti per droga, multato con una sanzione da 10.046 euro. 

Prima di essere macellati erano tenuti in condizioni igieniche raccapriccianti: una vita di orrore a cui si è posto fine in modo altrettanto disumano, con la macellazione. Si trovavano infatti rinchiusi in un recinto a cielo aperto che emanava un odore nauseabondo.

Il palermitano di 42 anni responsabile degli animali è stato denunciato anche per maltrattamento di animali. Il paradosso più grande è come le stesse vittime del maltrattamento siano state “premiate” con la morte.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. ci sarà giustizia quando ce la faremo da soli….

  2. esattamente quello che diciamo noi: uccisi e gettati via. ma anche solo uccisi sarebbe stato comunque terribile. le vittime erano loro 🙁

  3. No… li hanno macellati e poi buttati… c’è proprio scritto nell’articolo: “I poveri animali sono stati immediatamente macellati e i loro resti distrutti.”

    Che fine orrenda… le vittime sacrificate e il carnefice multato di 10.000€ un insulto!!!

  4. già, visto come sono state protette le vittime del maltrattamento?

  5. Cristina Carrano

    Ma, a parte l’incazzatura per il *premio* ricevuto a queste povere creature (esseri senzienti, andati incontro ad una morte orribile e senza giustificazione), io mi chiedo: con che cervello macelli degli animali in condizioni di salute precarie che andranno sulla tavola di altre persone?
    Ma la gente che legge, intendo quelli che mangiano animali morti, ma dico, non se la fa questa domanda?

  6. il paradosso dei paradossi

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com