Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Arrestato l’accoltellatore di Taz: “Io amo il mio cane”

Arrestato l’accoltellatore di Taz: “Io amo il mio cane”

Dice che ama il suo cane e che non voleva essere crudele con lui, l’uomo che ha accoltellato ripetutamente la cagnolina Taz, di cui abbiamo parlato ieri.

La piccola è una cucciola di soli 14 mesi e il suo aguzzino è l’uomo che più di tutti avrebbe dovuto prendersi cura di lei: il suo proprietario. 

Le indagini sul grave caso di crudeltà si sono concluse rapidissimamente, come già preannunciato dalle forze dell’ordine che solo ieri avevano dichiarato che il colpevole non sarebbe rimasto impunito. E così è stato: il 42enne Larry Dollins Jr è infatti già rinchiuso nel penitenziario della Contea di Taylor. 

Ora mostra pentimento e, piangendo, dichiara: “Amo il mio cane. Non volevo essere crudele. Cercavo solo di prendermi cura di lei”. 

Parole folli, per chi conosce la storia dietro il suo arresto (di cui abbiamo parlato dettagliatamente ieri, qui).

Dollins spiega che accoltellare la cucciola era, per lui, un atto d’amore, e non la tortura di cui è stato accusato.

L’uomo dovrà rispondere dell’accusa di crudeltà verso gli animali dopo che la piccola è stata ritrovata in fin di vita e in un lago di sangue sul fondo del bidone dell’immondizia in cui era stata gettata dopo l’aggressione.

Dollins, tra l’altro, non è nuovo alle forze dell’ordine: era di recente in libertà vigilata dopo una condanna a dieci anni di reclusione per reati connessi allo spaccio di droga. Dopo il caso di Taz – il cui vero nome è in realtà Taza – la libertà vigilata è stata immediatamente revocata dal giudice e il 42enne aguzzino è tornato in cella. Per lui non esiste cauzione: resterà dentro e verrà processato per quest’ultimo reato. 

Dollins spiega di aver confessato agli agenti di polizia che l’hanno arrestato di aver accoltellato numerose volte il cane, domenica scorsa, prima di gettarlo nel bidone della spazzatura.

Sostiene che voleva eutanasizzare il cane perché soffriva di parassiti intestinali e lui non poteva permettersi di portarlo dal veterinario.

“Guadagno solo 280 dollari ogni due settimane, e non potevo pagare il veterinario o prenderle medicine”, dice, “Non sapevo che avrei potuto portarla al canile”.

Da qui, sostiene, è maturata la decisione di “porre fine alle sue sofferenze”.

“Non è stata una decisione facile. Mi ci sono volute due ore per prendere il coraggio di uscire in giardino e farlo. Sono in libertà vigilata e non posso detenere una pistola. Se l’avessi avuta, le avrei sparato in testa e l’avremmo fatta finita subito”. 

Dollins racconta di aver quindi usato un coltello: il metodo, secondo lui, era quello più indolore per porre fine alla vita di Taz. 

Dicono che l’ho pugnalata tredici volte ma io mi ricordo di averlo fatto solo cinque volte, su un fianco. Ed è stato fin troppo difficile per me. Ma non volevo che qualcun altro si prendesse quell’onere”.

I veterinari che stanno curando Taz, intanto, ribadiscono che il cane non ha nessuna malattia, né vermi intestinali.

Il 42enne accusato, intanto, si dice pentito per il suo gesto e lieto che Taz possa sopravvivere. 

“Se qualcuno volesse adottarla e darle una casa, a me sta bene. Ma non è che io non ci abbia provato”.

Dollins potrebbe essere punito con ulteriori dieci anni di prigione per quanto accaduto con la piccola Taz.

Per il resto, c’è poco da commentare in merito all’assoluta follia che traspare dalle parole di quest’uomo.

Nella foto: Larry Dollins Jr dopo l’arresto.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. per fortuna ogni tanto li prendono!!! gli darei l’ergastolo!!!

  2. Cristina Carrano

    Questo è da internare e buttare via la chive. Agghiacciante.

  3. Sono contenta che nessuno mi “ama” così tanto…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com