Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Storia di Taz, cucciolo pugnalato e gettato nell’immondizia

Storia di Taz, cucciolo pugnalato e gettato nell’immondizia

La storia di Taz arriva dagli USA, dal Texas.

Taz è una cucciola, un meticcio di sole 14 settimane di età. Taz è anche una miracolata, perché pochi giorni fa è riuscita a sopravvivere all’assalto immotivato e crudele di un individuo che l’ha prima pugnalata ripetutamente, e poi gettata in un bidone dell’immondizia. 

La Polizia di Abilene, in Texas, è stata avvisata domenica scorsa di quanto stava accadendo: un uomo stava pugnalando un cucciolo di cane.

Arrivati sul posto, gli agenti hanno trovato Taz in un lago di sangue, sul fondo del bidone dell’immondizia nella quale l’aggressore l’aveva gettata dopo la violenza.

Secondo quanto pubblicato da KTXS News, il sospetto è già stato identificato ed è ora sotto investigazione per il reato di crudeltà verso gli animali. Non si sa tuttavia se sia ancora stato trovato e arrestato.

Taz, invece, è ricoverata presso la clinica veterinaria di Key City dove i veterinari stanno facendo il possibile per salvarle la vita. Mentre la piccola è in terapia, i medici stanno già vagliando le proposte di adozione arrivate in ambulatorio.

Il cucciolo è già stato sottoposto ad un intervento chirurgico finalizzato a risolvere parte dei danni interni procurati dalle pugnalate.

Dice di lei il dottor Matthews, il veterinario che l’ha in cura: “Taz ha un carattere meraviglioso, nonostante tutto. È davvero un cane molto dolce. E tutto considerato, sta piuttosto bene nonostante la gravità delle sue ferite”.

La polizia ha fatto presente che considera quanto avvenuto di estrema gravità e che il responsabile sarà punito. Negli USA, un reato come il maltrattamento di animali, seppure considerato di secondo grado, è punibile con la detenzione fino a dieci anni. 

A questa pagina è possibile vedere un video della cagnolina.

Nella foto: Taz.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com