Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Rischia un anno di galera la donna che picchiava il cane in strada

Rischia un anno di galera la donna che picchiava il cane in strada

Lo scorso 20 novembre 2010 si era messa a prendere a calci il proprio cane in mezzo alla strada, la donna che ora rischia fino ad un anno di carcere. Avvistata da un passante, la proprietaria dell’animale venne immediatamente denunciata alle forze dell’ordine.

Il fatto avveniva a Milano: Nina L., 34 anni, aveva preso a calci e strattoni il cane bassotto legato al guinzaglio. A seguito del fermo della polizia, era anche risultata in stato di ebbrezza e comunque soggetta all’uso di stupefacenti. 

È stato un cittadino che passava poco distante a sentire il cane guaire disperato e a chiamare subito il 112.

La donna è stata ora rinviata a giudizio di fronte al giudice monocratico della terza sezione del Tribunale penale e rischia il carcere. La verità purtroppo è che difficilmente la “signora” pagherà per le sue colpe o che, se lo farà, si tratterà di aprire il portafoglio. Nonostante il reato penale per il maltrattamento di animali, introdotto nel codice nel 2004, le poche pene detentive finora comminate sono sempre state edulcorate da un patteggiamento.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. poco …

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com