Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / USA: cani portati in salvo dalla camera a gas

USA: cani portati in salvo dalla camera a gas

“Quasi” è una parola ordinaria, comune. La si usa spesso per definire cose che stavano per accadere e non sono accadute, o viceversa. Ero quasi in ritardo. Ho quasi finito di fare le valige.

Ma il termine prende un significato tutto diverso per i cani che sono riusciti a sfuggire ad un destino agghiacciante, dopo essere stati quasi uccisi in una camera a gas.

“Quando entri in quei canili senti abbaiare in un modo che non hai mai sentito prima”, racconta Chris McLaughlin, fondatore dell’associazione Animal Rescue Front, che recentemente ha portato in salvo 197 cani condannati a morte in Lousiana (il nome del canile non viene divulgato per non mettere in pericolo i fragili meccanismi di negoziazione che portano al salvataggio degli animali).

“Non è un abbaiare che dice ‘Sono contento di vederti’ e neppure ‘Andiamo a fare un giro?’. È un abbaiare che dice ‘Ho paura di morire’”. 

In posti come quel canile, continua Chris, “I cani non hanno nulla tranne un pavimento di cemento. Non ci sono cucce, né coperte, né giocattoli. Fa freddo e i pavimenti sono bagnati. Dovreste vederlo di persona per comprendere davvero le condizioni di quegli animali”.

A partire dal 2013, una legge proibirà alla Lousiana di eutanasizzare i cani con la camera a gas ma fino ad allora le esecuzioni continueranno.

“Arriva una telefonata che dice che il rifugio è pieno e che dunque metteranno in azione la camera a gas”, dice Chris, “Da lì in poi è una corsa contro il tempo per portare via più cani possibile”.

L’associazione di Chris preleva i cani dal rifugio e li porta in nord America, dove vengono sistemati in famiglie provvisorie o rifugi privati. Solo lo scorso weekend, sono arrivati nel New Hampshire 31 di quei cani: aspetteranno ora di trovare una casa. 

La più grossa preoccupazione di Chris va ai cani malati di filaria, una malattia purtroppo molto diffusa negli Stati del sud. 

“Ormai è una vera epidemia e purtroppo il trattamento è molto pesante per i cani. Essenzialmente, si tratta di un veleno che viene iniettato e che dovrebbe distruggere i vermi della filaria. Ma devi stare molto attento con i cani trattati in questo modo perché il loro cuore è così fragile che non possono correre e neppure agitarsi. Dobbiamo tenerli fermi per oltre novanta giorni. E non possiamo portarli al nord finché non sono completamente guariti”.

“Sogno un mondo in cui gli animali non debbano morire a causa del monossido di carbonio”, mormora Chris, “Sogno che possano avere una casa dove essere amati e coccolati, dove possano dormire in una cuccia. Sogno che possiamo salvarne di più perché ciascuno di loro merita di essere salvato, ogni singolo cane merita di non morire”.

Se volete sapere di più sulla questione cani e camere a gas negli USA, leggete qui.

Nella foto: uno dei cani portati in salvo.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. carlo noccioli

    Il mondo non ha bisogno della pena di morte, ne per i cani, ne per gli umani

  2. PURE IO SOGNO D’ UN MONDO MEGLIORE DOVE GL’ ANIMALI TUTTI VIVONO SENZA ESSERE MALTRATATI, DOVE I DEVOLI (UMANI E NON) SONO TRATTATI COME TUTTI NORMALI ,DOVE LA GUERRA E LA FAME NON ESSISTANO NEMENO NEI VOCAVOLARI,SOGNO PER LA BELLEZZA DELLO SPIRITO IN PACE DOVE TUTTI NOI SIAMO TUTTI NOI!!!PREGO CHE IL “SIGNORE” ASCOLTE QUESTOA PREGHIERA E VENGA AL PIU PRESTO A FINIRE LA CATTIVARIA DEL MONDO …NON IMPORTA SE MORIRO…MA SE SERVIRA PER PULIRE L’ UMANITA DELLA SCHIFEZZA CHE SIAMO DIVENTATI CHIUDO I OCCHI E CHE MI FACCIA SPARIRE PER UN MONDO DI PACE .CHIEDO AL NOSTRO “SIGNORE” DI DARE LA FORZA DI SPIRITO A QUELLI CHE OGNI GIORNO LOTTACONTRO IL MALE DI QUESTO MONDO E , CHE METTA TUTTO A POSTO E COSI CONVIVERE !

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com