Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Livorno: gettano i suoi cuccioli, lei abbaia e inguaia il colpevole

Livorno: gettano i suoi cuccioli, lei abbaia e inguaia il colpevole

Una cagnolina ha abbaiato disperata dopo che il suo “padrone” aveva prelevato e gettato via i suoi cuccioli appena nati: un’azione testarda e disperata che, una volta tanto, si è conclusa con un lieto fine.

Il fatto è avvenuto a Suvereto, provincia di Livorno, dove un uomo ha privato la sua cagna degli otto piccoli appena partoriti gettandoli poi vicino ad un cassonetto dei rifiuti, a circa due chilometri da casa. I cuccioli erano stati ammassati in un cartone.

Mamma cagna però non era disposta a rassegnarsi: scesa in strada ha iniziato ad abbaiare disperata, cercando di attirare l’attenzione di chiunque passasse, come se chiedesse aiuto. 

Finalmente, nel muro di indifferenza umana che generalmente circonda gli animali, qualcuno le  ha prestato soccorso ed ha allertato i vigili.

Le forze dell’ordine, dal canto loro, si sono immediatamente attivate e hanno capito che Luna, il pastore maremmano che proprio non riusciva a smettere di abbaiare, aveva partorito da poco. 

Il proprietario è stato immediatamente interrogato e, inizialmente, ha avuto persino il coraggio di negare l’evidenza. Sono a quel punto intervenuti i Carabinieri che, effettuando una serie di sopralluoghi nella zona, sono venuti a sapere da alcuni netturbini del ritrovamento di uno scatolone con otto cuccioli nei pressi di un cassonetto poco distante dalla casa dell’uomo.

Il proprietario di Luna, a quel punto, non ha potuto fare altro che confessare e dovrà ora rispondere di abbandono di animale. 

I piccoli sono tutti sopravvissuti e sono stati, giustamente, restituiti alla loro madre.

Resta da capire se cagna e cuccioli verranno affidati a chi è in grado di avere maggiore rispetto della vita altrui.

Foto: repertorio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

10 Commenti

  1. Concordo pienamente con Rosella, purtroppo le leggi non consentono una pena esemplare, tanto per far pensare due,tre volte alle persone di fare cose simili, tanto pensano, non li succede granchè. E per una volta, anche i vigili hanno fatto il LORO DOVERE, io conosco vigili che dicono che “inutile che voi venite qua, che cani e gatti non sono lavoro nostro” VERGOGNATIII INFAMEEEEE!!!!!!!

  2. Quando si dice il coraggio di una mamma…e poi li maltrattano, li uccidono, li torturano…constatare quanta crudeltà c’è in giro mi toglie il sonno!

  3. POI DICONO CHE GL’ ANIMALI NON PROVANO SENTIMENTI!

  4. grazie ai vigili e alle persone che hanno segnalato il grido di aiuto della dolcissima Luna..spero solo che lei viva in buone condizioni..non mi auguro che finisca in canile..ma se il padrone è una bestia del genere capace di gettar via tanti piccole anime innocenti..non so..spero ci siano i figli e una moglie più umani che la coccolino e la tengano con loro..

  5. ciao miss, purtroppo per ora non si sanno ulteriori dettagli sul caso, penso sia al vaglio degli inquirenti e non siamo certi che le adozioni siano possibili, almeno al momento.

  6. Cosa devo fare per poter adottare 1 dei cuccioli? Ho già 1 pastore maremmano e mi piacerebbe dargli una compagna!!

  7. Visto che le leggi non sono severe al riguardo, e probabilmente se la caverà “con un non nulla”…ora si prende il padrone assassino sterminatore di cuccioli, lo si mette nello scatolone e lo si getta nello stesso cassonetto dell’immondizie dove ha gettato i cuccioli della mamma cagnolina… Ci vogliono pene più severe, segnalare a vita su tutti i documenti “compreso la carta di identità, percorso psicologico/psichiatrico e lavori socialmente utili gratis un anno per ogni cucciolo…ecc, altrimenti non cambierà nulla e ci saranno sempre animali che vengono torturati e ammazzati dall’essere disumano.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com