Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Cane preso a padellate e semi-accecato: aggiornamenti e foto

Cane preso a padellate e semi-accecato: aggiornamenti e foto

Risaliva a un paio di giorni fa la breve ansa relativa alla violenza su un cane di Cogoleto (GE), picchiato a padellate da due ladri entrati per rubare nel magazzino cui faceva la guardia. Il cane ha perso l’occhio sinistro.

Dei dettagli del fatto si sapeva ben poco: ci ha pensato poi Geapress a fornire ulteriori particolari che rendono quanto accaduto ancora più odioso. 

Si sa, ora, che i due cittadini rumeni responsabili dell’abuso sul cane – che, ricordiamo, era legato alla catena e dunque non ha potuto difendersi né proteggersi in alcun modo dall’assalto – erano appena arrivati dalla Francia e avevano devastato un bar di Cogoleto. 

La loro notte brava è continuata con ulteriori danneggiamenti a numerose strutture del posto per poi concludersi nel magazzino in cui il cane si trovava. 

La padella utilizzata per picchiare il cane con violenza tale da fargli perdere un occhio era stata trovata per terra, e il motivo del maltrattamento è che i due erano “infastiditi dall‘abbaiare dell’animale”.

I Carabinieri sono intervenuti sul posto perché un cittadino ha sentito i guaiti disperati del cane e ha telefonato al 112: i due rumeni si sono a quel punto dati alla fuga. Uno dei due è stato catturato subito, il secondo due giorni dopo a Savona.

Il cane picchiato è un pastore belga di 12 anni che vedete nella foto in apertura. 

Una precisazione sulle modalità di pubblicazione in questo blog è d’obbligo: quando la fotografia che riportiamo si riferisce al fatto di cui stiamo raccontando, è nostra cura concludere l’articolo segnalandolo espressamente, con la dicitura “Nella foto:”. Diversamente, l’immagine va considerata di repertorio (e come tale verrà indicata d’ora in poi) e indicativa era anche l’immagine relativa al cane maltrattato riportata nella prima news in cui trattavamo questo fatto di cronaca. Tanto ci sentivamo di precisare viste le inutili polemiche cui periodicamente dobbiamo rispondere.

Nella foto: il cane percosso a Cogoleto.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Fateci sapere il destino dei “simpatici” rumeni perfavore…se abbiamo delle legi che valgono (544 bis Codice Penale) che vengano fatte rispettare.
    Ben vengano gli stranieri ad arricchire il bagaglio culturale italiano ma NON LA FECCIA! Sparite dal Pianeta Terra, esseri incivili a tal punto che ci si vergogna chiamarli “umani”!…gran belle abitudini avete in Romania…sappiamo sappiamo…

  2. allora per primo io prenderei a padellate il proprietario perche ha legato il cane alla catena !!!
    poi ammazzerei quei due non so che razza di bestie sono !! e terzo darei il cane a qualcuno che ha un CUOREEEE per animali !!! Povero tenero cane lessere umano e un grande str……zo !!!! non ce piu insetto fetente che lessereumano !!! avete perso rimedio per quel povero cane !!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com