Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Appelli / Canile Pantigliate: Black non ce l’ha fatta, l’inverno lo ha ucciso

Canile Pantigliate: Black non ce l’ha fatta, l’inverno lo ha ucciso

Qualche tempo fa avevamo pubblicato l’articolo che vi riproponiamo qui sotto. Chiedevamo, con il cuore in mano, di condividere l’appello per queste anime belle: cani anziani, rinchiusi da sempre nel canile di Pantigliate, perché l’inverno per loro era freddo, pericoloso, tristissimo. Due mesi dopo, siamo qui a raccontarvi che solo Ariosto ha forse trovato casa, mentre Black non c’è più. Il freddo lo ha ucciso. Black è morto solo, nel suo box – dopo una vita trascorsa senza una famiglia che lo amasse.

Riproponiamo i loro volti, i loro occhi, i loro nomi. Aiutateci a trovare casa per i superstiti.

***

Vorremmo poter pubblicare, uno per uno, i musi e gli occhi e le storie di questi cani e forse, con il dovuto tempo a disposizione, lo faremo davvero. Ma adesso che l’inverno è alle porte è necessario – purtroppo – fare una scelta e favorire chi ha più bisogno.

Sono sei cani che, a quest’inverno, probabilmente non resisteranno. Perché acciaccati, anziani, infreddoliti e sfortunati. Parcheggiati per sempre in un canile del nord a visibilità zero, privati di più ampie possibilità di trovare una casa.

Per questo motivo, più di qualunque altro, abbiamo bisogno della collaborazione di voi tutti. In questo caso, collaborare significa soprattutto condividere la loro storia affinché qualcuno in zona possa innamorarsi e regalare loro almeno qualche mese (ma si spera molto di più) in una casa, al caldo. A godersi la morbidezza di un cuscino, e una pappa tiepida, e un po’ d’amore.

Ciascuno di questi cani saprà ricambiare amore con adorazione infinita.

Il canile di Pantigliate permette le adozioni con alcune restrizioni delle quali non dovete dimenticarvi di tenere conto. Questo è un altro dei limiti che rendono le possibilità di uscita dal rifugio più scarse, e deve assolutamente diventare la motivazione chiave per non desistere mai, fino a che non si troverà la soluzione.

Per chiedere in adozione questi cani dovreste contattare solo ed esclusivamente i riferimenti diretti del canile. I proprietari della struttura, inoltre, pretendono almeno un incontro – limitando di fatto la zona di adozione a Milano e comuni limitrofi. Anche se, in questo caso, non è detto che qualche anima pia che viene da più lontano non abbia voglia di farsi il viaggio due volte: un vero amante degli animali lo farebbe, ne siamo certi.

Se volete uno di questi cani – soprattutto – insistete, insistete, insistete con tutta la forza di volontà che avete. Gettare la spugna senza lottare significa il sacrificio del cane.

Parliamo ora dei cani, così come chi si prodiga per loro ce li ha descritti.

ARES:
Accalappiato a Cassano D’Adda. Maschio, taglia piccola, anno presunto di nascita 1998.
Uno dei nonnini del canile! Ma anche se l’età avanza lui è sempre vispo, resta però il fatto che passare un altro inverno in canile sarà molto dura per lui… adozione urgente! Ok guinzaglio, ok altri cani anche maschi.

ARIOSTO:
Accalappiato a Cassano D’Adda. Maschio, taglia piccola, anno presunto di nascita 1999.
Adozione urgente!! Potrebbe essere il suo ultimo inverno! Ha bisogno di una cuccia calda, di pappa umida e di qualche carezza! Ok guinzaglio, ok altri cani anche maschi.

AXEL:
Accalappiato a Bellinzago. Maschio, taglia grande, anno di nascita presunto 1999.
ADOZIONE DEL CUORE! Axel è anziano e soffre di crisi epilettiche… dovrebbe vivere in un ambiente tranquillo non in un canile! Con le persone è molto tranquillo, ok guinzaglio. Attualmente sta dimagrendo molto e questo non è un buon segno purtroppo.

BAZ:
Accalappiato a Cassano D’Adda. Maschio, taglia piccola, anno presunto di nascita 1996.
Super nonnino del canile! Anche per lui adozione urgente, rischia di essere il suo ultimo inverno! Fa un pò fatica a camminare ma fortunatamente essendo taglia piccola si alza ancora per fare la sgambata quotidiana! Ok guinzaglio, ok altri cani anche maschi.

BIANCHINO:
Accalappiato a Colturano. Barboncino maschio, taglia micro, anziano.
ADOZIONE URGENTE! Pesa intorno ai 2 kg, è senza denti e in canile mangia solo croccantini… probabilmente li ingoia interi per la fame ma ha bisogno di pappa umida e una casa calda dove passare l’inverno! Molto dolce, ok altri cani anche maschi. Per il guinzaglio ci vuole un pò di pazienza, molto probabilmente era abituato a seguire il suo padrone.

BLACK:
Accalappiato a Vignate. Maschio, taglia grande, anno presunto di nascita 2000.
Da un mese nel box geriatrico, è stato aggredito nel box dove stava prima e da allora fa più fatica a camminare! E’ un cagnolone dolce con tutti!

Qual è il primo passo per sbarazzarsi dei canili invisibili? Adottarne i cani. Rendere queste creature mute e silenziose degne di loro stesse, dando loro la vita che meritano.

Per questi sei cani, i volontari sono seriamente preoccupati. Hanno paura che non riusciranno a superare l’inverno.

Se la metà dei 200 cani che risiedono a Pantigliate riuscisse a trovare casa, forse le cose per il canile potrebbero cambiare. Diventare meno… discutibile, parlando eufemisticamente.

Ritorneremo a parlare della situazione del canile di Pantigliate. Per ora, però, preoccupiamoci della cosa più importante: questi sei cani.

Ares, Ariosto, Axel, Baz, Bianchino, Black hanno assoluto bisogno dell’aiuto di tutti. Non possiamo lasciarli morire soli.

Questi sono i contatti del canile:

CANILE “IL MOLINO” di Pantigliate
Indirizzo: Cascina Molino di Sopra, 20090 Pantigliate, Milano
Aperto dal lunedi al sabato, escluso il mercoledi, dalle 8.30 alle 12.30
Per info d’ufficio, tel: 02 90686188

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. quando si dice far orecchie da mercante!!!!!!!!!!!
    piu’ volte ho cercato di sensibilizzare il sindaco di casarile per portar via di li i cani a carico del comune,in tutto 7,ma non mi ha mai nemmeno preso in considerazione.eppure se ogni comune promuovesse campagne di adozioni per i suoi esisliati,quanti animali ridarebbero scopo alla loro triste continuita’ che per comodita’ chiamiamo VITA!!!!!!!!!

  2. come tutto triste

  3. Idem per Buz, adottato il 23 Dicembre, il giorno prima della chiusura natalizia… Ora speriamo x Ares, Axel e tutti gli altri vecchietti!

  4. antonio tamburrano

    che tristezza….che tristezza

  5. grazie a te 🙂

  6. Cristina Carrano

    Anche Bianchino è stato fortunatamente adottato, più o meno prima dell’inverno 🙂 altrimenti non ce l’avrebbe fatta, povero piccolo.

    Ciao Black, spero che lassù troverai l’amore che cercavi!
    Grazie A4A!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com